lunedì, 26 Febbraio 2024
 
HomePadovanoCamposampierese EstMassanzago, l’ex barchessa di Villa Baglioni torna all’antico splendore

Massanzago, l’ex barchessa di Villa Baglioni torna all’antico splendore

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Un progetto voluto dal sindaco Sattolin e dalla giunta nell’ultimo anno di mandato. Il sindaco: ”Il costo previsto è di circa 450 mila euro, 140 da contributi statali”

Uno degli obiettivi dell’ultimo anno di amministrazione guidata dal sindaco Stefano Scattolin è un interessante e importante progetto di riqualificazione, mediante la demolizione e ricostruzione dell’immobile ex barchessa, ora in adiacenza alla proprietà Malvestio ad ovest di Villa Baglioni, un edificio pericolante in stato di abbandono.

L’opera è uno degli obiettivi del 2023 dell’amministrazione, con lo scopo altresì di provvedere e continuare alla riqualificazione e valorizzazione del prezioso parco di Villa Baglioni, cuore pulsante e polmone verde del comune. Il progetto che l’amministrazione ha in mente consiste essenzialmente nel qualificare l’area ora posta in una situazione precaria e anche pericolosa per lo stato di degrado dell’edificio pericolante. Il progetto che l’amministrazione ha in mente prevede la riqualificazione dell’area stessa, allo scopo di garantire una nuova entrata al parco di Villa Baglioni da via Roma, antistante alla Chiesa.

Si prevede infatti di demolire l’ex barchessa rurale, ripristinare la parte storica delle mura a confine, ricostruire l’edificio spostato a verso ovest a cinque metri dal confine. “Il costo dell’importante intervento -, osserva il sindaco – si aggira tra i di 450.000 e il 460.000 euro, 140.000 dei quali provenienti da contributi statali; il progetto messo in campo dall’amministrazione è ora alla ricerca di ulteriori finanziamenti”. “Il nuovo edificio– continua il sindaco Scattolin – si disporrà su due piani, sarà adibito ad un info point e saletta riunioni al pianoterra, scala e ascensore, spazio aperto al primo piano per sede sala lettura e si pensava allo spostamento della biblioteca ora posta in villa Baglioni, nel nuovo edificio”. 

Il progetto costituisce un altro importante tassello per la completa e ordinata fruizione di questo luogo messo a disposizione dall’amministrazione al Gruppo comunale dei volontari di Massanzago.

Simone Vecchiato

 
 
 

Le più lette