lunedì, 15 Aprile 2024
HomeVenezianoCavarzereLavori al ponte di Boscochiaro, Pasquali: "Paesi e cittadini divisi in due,...

Lavori al ponte di Boscochiaro, Pasquali: “Paesi e cittadini divisi in due, serve una strada alternativa”

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Dopo l’ordinanza della Città Metropolita di Venezia riguardo alla possibilità di modificare l’ordinanza di chiusura della strada provinciale “Gorzone”, il consigliere Emanuele Pasquali richiede alcune modifiche

“Spero che qualcuno si renda conto  che con questa  disposizione il ponte di Boscohiaro  è precluso alla circolazione stradale, rendendo di fatto la vita impossibile ai cittadini”. Sono queste le parole del consigliere Emanuele Pasquali a commento della scelta della Città Metropolita di Venezia e del Comune di Cavarzere riguardo alla possibilità di modificare l’ordinanza di chiusura della strada provinciale “Gorzone”.

“Il tratto interessato si sviluppa dalla rampa dei cimitero alla rampa di discesa verso via Martinelle, rendendo di fatto impossibile accedere al ponte Piccoli Angeli che in qualche modo viene così precluso alla circolazione – spiega il consigliere cavarzerano -. L’unica rampa lasciata libera è quella che da via Martinelle va in direzione Chioggia. I cittadini saranno quindi costretti, per arrivare al centro del paese, a percorrere il tratto flno a Dolfina, attraversare it ponte (che tra l’altro subirà un carico probabilmente sovrabbondante) e tornare, su strada arginale e stretta, in direzione Boscochiaro. Stessa cosa, per raggiungere il centro di Cavarzere, in quanto è loro preclusa anche la direzione da quella parte”.

“Considerando che in centro frazione vi sono servizi fondamentalie di uso quotidiano (scuole, superrnercato, panificio, poste…) e considerando che anche alcuni famigliari stretti si trovano a vivere l’uno e l’altro sulle diverse sponde del canale, risulta impensabile dover affrontare tutti quei chilometri, di fatto dall’oggi al domani e per parecchi mesi, modificando radicalmente la quotidianità delle famiglie – continua Pasquali -. Senza contare i danni alla piccola economia del centro. Di fatto, il paese e quindi gli abitanti sono divisi in due”.

La richiesta del consigliere Pasquali è dunque semplice: rivedere l’ordinanza emessa dalla Città Metropolitana, “non comprendendo la rampa del ponte, lasciando così libera la circolazione stradale sul ponte stesso, permettendo così ai residenti di via Martinelle di collegarsi al centro di Boscochiaro”.

Non solo: vi è un’altra richiesta: ripristinare la circolazione stradale sul ponte di Buoro, località Bacino, comprendendo nel progetto esecutivo che partirà il 13 di Marzo, gli interventi necessari per ripristinare la circolazione sull ponte del Bacino quando i lavori interesseranno le rampe del ponte Piccoli Angeli, dando così inoltre una via di sfogo
ulteriore e un
passaggio molto richiesto dagli agricoltoridella zona”.

La richiesta di Pasquali non è soltanto frutto delle idee del consigliere. Questa richiesta rappresenta tanti cittadini che hanno richiesto il mio intervento per far fronte alle problematiche che potrebbero verificarsi con una chiusura della circolazione poco oculata e
indifferente alla morfologia del territorio”.