venerdì, 2 Giugno 2023

Banner edizioni
HomePadovanoPadovaPadova, politiche sociosanitarie, approvato il Piano di Zona di Ambito

Padova, politiche sociosanitarie, approvato il Piano di Zona di Ambito

Banner edizioni

Politiche sociosanitarie, approvato il Piano di Zona di Ambito per scuola

Lo strumento principe di definizione e programmazione degli indirizzi strategici relativi alle politiche sociosanitarie di un territorio. E’ il Piano di Zona di Ambito. Il Comune di Padova ha approvato quello inerente le politiche sociosanitarie in accordo con la Provincia.

La conferma è arrivato dopo il confronto dal basso di tutti gli attori istituzionali che compongono la realtà sociale e al Terzo Settore.

Impegnata da una mozione votata all’unanimità dal Consiglio Comunale della passata amministrazione, ho voluto portare all’attenzione del Comitato dei Sindaci la richiesta di inserire nel Piano di Zona l’impegno a sperimentare nel nostro territorio la figura dello psicologo di base – ha spiegato l’assessora al sociale Margherita Colonnello -. Andranno ora trovate le modalità per realizzare questo proposito, per dare risposta alle tante richieste che emergono dal territorio per organizzare efficaci politiche di prevenzione al problema sempre più sentito della salute mentale. Inoltre, ho voluto sottolineare la sensibilità dell’amministrazione di Padova in altri due ambiti: quello della prevenzione alla dispersione scolastica e quello della disabilità“.

Entro 10 giorni il documento dovrà essere armonizzato con gli altri 3 Ambiti del distretto dell’ULSS6. Il risultato di questo processo sarà poi votato dalla Conferenza dei Sindaci.

“La scuola è per sua natura un punto di riferimento per le comunità: è il luogo dove si formano le cittadine e i cittadini del domani, ma anche quello dove si sviluppa il confronto tra famiglie e territorio.  –  ha continuato l’Assessora – Ho voluto sottolineare il ruolo strategico della scuola impegnando i servizi a aderire e promuovere i Patti Educativi di Comunità, strumento di raccordo e sinergia tra scuole e territorio previsto dal Ministero dal 2020.”

“Il percorso di crescita delle persone con disabilità, di norma, affronta alcuni momenti particolarmente delicati di transizione. Si tratta del passaggio da un ordine di scuola all’altro e del passaggio tra scuola e mondo del lavoro.  –  ha concluso Colonnello – Per sostenere maggiormente i ragazzi e le ragazze con disabilità e le loro famiglie, anche i servizi sociali possono fare di più. In particolare ho richiesto che sia quantificata la presenza effettiva dei servizi ai Gruppi di Lavoro Operativi (GLO) per verificare l’efficacia e la frequenza del raccordo tra istituzione scolastica e servizi. I risultati di questa mappatura ci consentiranno di articolare una riflessione su come sviluppare ulteriormente il prezioso rapporto tra istituzioni. Inoltre ho proposto di stabilire una connessione più solida tra i Servizi, in particolare il Servizio per l’Inclusione Lavorativa, e i Centri per l’Impiego. Le risorse degli uni e degli altri possono essere messe a sistema per accompagnare in modo uniforme le persone con disabilità al mondo del lavoro, già a partire dalle esperienze di PCTO.”

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime notizie

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy