mercoledì, 29 Novembre 2023
 
HomeBreaking NewsPiove di Sacco, pista ciclabile di via Righe: si procede con il...

Piove di Sacco, pista ciclabile di via Righe: si procede con il secondo stralcio

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Via libera per la tratta da 600 metri. L’opera, finanziata dal Comune per quasi 2 milioni euro, ha l’obiettivo di collegare il centro della frazione all’abitato di Campolongo Maggiore.

Pista ciclabile di via Righe a Corte, si sblocca finalmente il secondo stralcio. In consiglio comunale è stato dato il via libera all’iter che porterà a stretto a giro all’approvazione del progetto definitivo e quindi all’affido del cantiere per la seconda tratta da oltre 600 metri tra via Lorenzoni e via Chiesetta.

L’opera, interamente finanziata dal Comune per quasi 2 milioni euro, ha l’obiettivo finale di collegare il centro della frazione all’abitato di Campolongo Maggiore, nel limitrofo Veneziano. Il progetto è stato suddiviso in tre stralci, pressoché analoghi per lunghezza e investimento. Via Righe è una delle strade più antiche di quella parte di territorio. Il suo tracciato sinuoso segna il confine non solo tra i due Comuni, ma anche tra due Provincie. Densamente abitata e fortemente transitata, nel tempo è diventata sempre più pericolosa per ciclisti e pedoni.

Il primo stralcio, cantierato la scorsa primavera, è quasi completato.

“Finalmente possiamo procedere con il secondo stralcio – spiega il sindaco Davide Gianellala cui approvazione è rimasta congelata per quasi due anni perché dovevamo prima attendere i lavori dell’Autorità di Distretto delle Alpi Orientali che doveva aggiornare il Piano di gestione del rischio alluvioni visto che il territorio ricadeva interamente in un’area “grigia”. Con il secondo stralcio inizierà anche la preparazione della variante per l’ultimo tratto che da via Chiesetta arriverà fino al confine con Campolongo Maggiore con il quale tra l’altro in questi anni abbiamo collaborato in maniera proficua per i tratti in cui i confini si intersecano. Questa pista ciclabile è un progetto ambizioso che da tantissimi anni i residenti attendevano. Per realizzarla, oltre all’ingente investimento finanziario fatto in proprio, abbiamo dovuto affrontare moltissime difficoltà tecniche e burocratiche siamo riusciti a superare grazie alla competenza e alla dedizione dei nostri uffici”. 

Le piste ciclabili, e in generale l’attenzione per la viabilità debole e lo sviluppo di una città sostenibile, sono state uno dei punti qualificanti di questo ultimo decennio di amministrazione. Oltre a quella di via Righe, a Corte è stato completato l’anello che congiunge la frazione alle località di Beverare e di Sampieri. A Piovega è stata realizzata lungo l’omonima via principale della frazione, nel capoluogo le piste sono state fatte in via Puniga e via Piave.

Alessandro Cesarato

 
 
 

Le più lette