martedì, 28 Maggio 2024
HomeRubricheCriptovaluteCoinbase integrerà la rete Lightning - Cosa significa per Bitcoin e i...

Coinbase integrerà la rete Lightning – Cosa significa per Bitcoin e i suoi cloni

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Lighting Network consente di risolvere il problema di scalabilità di Bitcoin e di competere con altre criptovalute di nuova concezione che offrono transazioni meno costose e più veloci.

Coinbase, il popolare exchange di criptovalute, ha annunciato che integrerà il protocollo di pagamento layer-2 Lightning Network, in quanto gli utenti desiderano transazioni più veloci e meno costose con il Bitcoin.

Lighting Network (LN) è stato realizzato per risolvere la questione della scalabilità di Bitcoin e per competere con progetti più recenti che offrono transazioni a prezzi più bassi e più veloci.

Finora, i principali exchange di criptovalute, tra cui Binance e Coinbase, non erano intenzionati ad abbracciare la soluzione layer-2, in quanto molti membri appartenenti alla community ritenevano che in questo modo gli exchange avrebbero avuto meno stimoli in termini di entrate.

Il CEO di Coinbase però, Brian Armstrong, in risposta all’opinione più diffusa, ha detto che l’exchange integrerà Lightning Network. Aggiungendo:

“Il Bitcoin è il più importante asset in ambito crypto e siamo felici di poter contribuire a rendere le transazioni in Bitcoin più economiche e veloci. Occorrerà un pochino di tempo per integrarlo, per cui vi invitiamo ad avere pazienza”.

Cathie Wood ha elogiato Coinbase per la decisione presa

In risposta all’annuncio di Coinbase, Cathie Wood di Ark Invest ha scritto su X (Twitter):

“L’integrazione di Coinbase con Lightning darà ai suoi 100 milioni di utenti la possibilità di effettuare transazioni in bitcoin più economiche e veloci. Tanto di cappello a Coinbase!”

Tra gli altri nomi di spicco che hanno espresso il loro sostegno alla Lightning Network vi sono Michael Saylor, presidente esecutivo di MicroStrategy e David Marcus, ex presidente di PayPal. L’attenzione, tuttavia, non è solo per Bitcoin ma anche per alcuni suoi cloni, soprattutto Bitcoin BSC.

SCOPRI BITCOIN BSC

Bitcoin BSC offre già transazioni più veloci ed economiche

Bitcoin BSC è una nuova criptovaluta che offre un approccio innovativo al concetto di Bitcoin. È costruita sulla Smart Chain di Binance e utilizza un meccanismo noto come Proof-of-Stake (PoS) anziché Proof-of-Work (PoW). Ciò significa che, invece di affidarsi al mining che richiede un elevato consumo di energia, gli utenti possono partecipare alle operazioni di staking per generare nuovi token e sostenere la rete.

Inoltre, Bitcoin BSC offre transazioni notevolmente più economiche e veloci rispetto al Bitcoin. Il progetto, che prevede un prezzo di partenza del token di soli 0,99 dollari, offre agli investitori la possibilità di partecipare a un progetto economico ed ecocompatibile.

Con un soft cap di 3,96 milioni e un hard cap di 6,125 milioni di token, Bitcoin BSC mira ad affermarsi come un serio protagonista nel mondo delle criptovalute, coniugando le caratteristiche migliori della Smart Chain di Binance e di Bitcoin.

Proof of Stake e Binance Smart Chain: le alternative migliori

Il Bitcoin si basa sul meccanismo PoW, che è davvero molto sicuro. Tuttavia, è evidente che i calcoli matematici stiano diventando sempre più energivori e finanziariamente poco redditizi. Al contrario, il token $BTCBSC è veloce ed economico, e le ricompense sono davvero notevoli per coloro che “bloccano i loro token” in anticipo.

La rete di Binance non sarà popolare come quella di Ethereum, ma di certo offre una migliore scalabilità. Le transazioni vengono elaborate nel giro di 3-5 secondi e le commissioni sono piuttosto basse rispetto ad altre reti.

Inoltre, secondo alcuni analisti specializzati in criptovalute, i progetti basati su BSC potrebbero avere maggiori possibilità di essere quotati su Binance, oltre che su altri exchange di primo livello.

La Tokenomics di Bitcoin BSC

La prevendita offre 4 milioni di token $BTCBSC al prezzo di 0,99 dollari ciascuno, con l’obiettivo di raggiungere un finanziamento di 3.960.000 dollari. Nel momento in cui scriviamo, la prevendita ha già superato 1,8 milioni di dollari e si avvia verso i 2 milioni.

Se la prevendita avrà successo e la domanda rimarrà alta, verranno aggiunti altri 2,125 milioni di token come “extra” rispetto alla quantità disponibile, anch’essi al prezzo di 0,99 dollari, per raccogliere altri 2.103.750 dollari.

Ciò rappresenta il 29% del numero totale di token disponibili, e tutti i token non riscattati saranno aggiunti al pool di staking. Altri 420.000 token pre-generati sono riservati per la liquidità sugli exchange decentralizzati di primo livello, su cui il token arriverà dopo la prevendita.

Tutti gli altri saranno distribuiti come ricompense per lo staking, con i token che saranno rilasciati “a tappe” nell’arco di 120 anni per un progresso costante.

Questi sono i motivi principali per cui Bitcoin BSC sta ottenendo il suo grande successo e chi desidera restare aggiornato, può farlo attraverso i canali ufficiali Telegram e X (Twitter).

SCOPRI BITCOIN BSC

adv

Le più lette