martedì, 21 Maggio 2024
HomeSalute"Gli amici di Masha" alla Mostra del Cinema di Venezia

“Gli amici di Masha” alla Mostra del Cinema di Venezia

Tempo di lettura: 2 minuti circa

E’ stato presentato il documentario che racconta le esperienze vissute nell’ambito del progetto “Turismo sociale e inclusivo nel Veneto”

Il cortometraggio s’intitola “Gli amici di Masha” e, attraverso pensieri, riflessioni, emozioni dei protagonisti, racconta le esperienze vissute nel progetto “Turismo Sociale e Inclusivo nel Veneto”. L’iniziativa è stata presentata al Lido di Venezia, tra gli eventi collaterali alla Mostra del Cinema. Il coordinamento è dell’Uls 4 Veneto orientale.

I registi Marco Gandini e Davide Puzziferri hanno seguito alcuni ragazzi disabili negli inserimenti lavorativi e nelle attività che si sono svolte nei vari e suggestivi ambiti turistici del Veneto. Il tutto è diventato un video di 22 minuti che racconta l’essenza del progetto nato nel 2017 e nel tempo costantemente migliorato, evoluto ed ampliato tanto da essere sostenuto e finanziato, per il biennio 2022-2023, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri oltre che dalla Regione Veneto, con il coinvolgimento delle 9 Ulss venete e il coordinamento affidato all’Ulss4 “Veneto Orientale”.

“Gli amici di Masha”, il racconto del progetto sul turismo inclusivo

Nel video, Walter, Andrea, Alessio, Anna, Maria, Luigino ed altri ragazzi che hanno partecipato al progetto raccontano le loro emozioni, le difficoltà nella vita e in questa esperienza, ma allo tesso tempo lanciano un eccezionale messaggio di forza nel superare le difficoltà quotidiane, nella necessità di integrarsi, nel comprendere e nell’aiutare il prossimo.

il regista Marco Gandini

“La realizzazione del cortometraggio è stata un’esperienza di grandissimo valore perché ci ha permesso di ricevere la grande umanità e sensibilità di questi ragazzi – spiega il regista Marco Gandini – . È stata altresì una eccezionale opportunità per poter riflettere sui temi della buona convivenza sociale e civilizzazione che molto spesso sono assenti nella vita quotidiana di tutti noi. Le esperienze personali dei ragazzi si tramutano quindi in un messaggio sui valori assoluti dell’essere umano e sulla necessità di aiutare e comprendere l’altro. Il racconto e le frasi contenute nel cortometraggio possono essere come un vademecum di civilizzazione dove i valori evidenziati devono poter far parte della vita di tutte le persone”.

Alla presentazione i ragazzi che hanno partecipato al progetto “Turismo sociale e inclusivo nel Veneto”, insieme ad accompagnatori e al personale delle 9 Ulss venete, sono arrivati con un’imbarcazione contraddistinta dal vessillo del progetto.

E’ intervenuta alla presentazione del cortometraggio “Gli amici di Masha” anche l’assessore regionale alla Sanità, Manuela Lanzarin, che ha seguito il progetto sin dalla nascita, e non sono mancati la protagonista Masha Zovi, i registi Marco Gandini e Davide Puzziferri.

Come auspicato dal regista Gandini “il racconto e le frasi contenute nel cortometraggio possono essere considerate un vademecum di civilizzazione dove i valori evidenziati devono poter far parte della vita di tutte le persone” sono state raccolte in un opuscolo distribuito ai presenti dell’evento.