domenica, 19 Maggio 2024
HomeVeronaNonne e nonni vigile: Altamura, Un progetto su cui Verona ha fatto...

Nonne e nonni vigile: Altamura, Un progetto su cui Verona ha fatto scuola ad altre città italiane

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Da oggi 43 cittadini saranno a disposizione per garantire ogni giorno una uscita in sicurezza da scuola a tanti bambini e ragazzi.

Un progetto, attivo dal 1997, che coinvolge quest’anno un totale di 43 nonni e nonne vigile che effettueranno la vigilanza davanti alle scuole sul territorio.

“Siete una risorsa insostituibile, essenziale per studenti e famiglie all’entrata e uscita dalle scuole cittadine”, con queste parole l’assessora alla Sicurezza Stefania Zivelonghi ha accolto, questa mattina in sala Arazzi, i nonni e alle nonne vigili. A loro è stato dedicato un momento di presentazione speciale in occasione della prima campanella dell’inizio dell’anno scolastico 2023/2024.

Presente il comandante della Polizia locale Luigi Altamura insieme ai Responsabili delle Delegazioni Territoriali interessati dall’iniziativa.

E’ una giornata importante per l’Amministrazione comunale poter accogliere e ringraziare nonne e ninni ‘vigili’ per il loro impegno – ha sottolineato l’assessora Stefania Zivelonghi –. Un’attività che ha sicuramente tre aspetti valoriali di estrema importanza: il supporto alla sicurezza degli studenti che altrimenti non ci sarebbe; la compartecipazione, perché la sicurezza di una città si fa attraverso l’azione partecipata dei cittadini e questa attività ne è una testimonianza fondamentale. E, ancora, l’aspetto intergenerazionale, dove nonni e nonne, studenti e genitori operano insieme per il bene comune. Tre punti chiave che diventano i principali elementi che rendono questa attività una perla all’interno del nostro sistema cittadino.

La disponibilità e l’aiuto che forniscono ogni anno, – prosegue Zivelonghi – dal primo all’ultimo giorno di scuola, sono diventati indispensabili supporti alle attività della Polizia locale, oggi impegnata in svariate attività di servizio. Una figura importante che viene sempre più richiesta dai genitori, a cui chiediamo di dare l’esempio ai propri figli. E l’Amministrazione comunale sarà vicina alle famiglie degli scolari e studenti anche con i percorsi di educazione stradale che inizieranno da subito nei vari istituti partendo dalle materne, elementari, medie e superiori, come avviene da oltre 45 anni, tra le prime città d’Italia”.

 Ringraziamenti ai nonni e alle nonne ‘vigile’ anche da parte del comandante Luigi Altamura che ha anche invitato i genitori al rispetto sia del codice della strada ma soprattutto di queste figure, chiedendo uno sforzo ulteriore perché si informino sulle condizioni del traffico prima di accompagnare i ragazzi a scuola, in particolare nelle zone interessate dai cantieri stradali della filovia.

Verona ha fatto scuola sul tema dei nonni e delle nonne ‘vigile’, un modello copiato da tante altre città italiane – ha spiegato Altamura –. Una presenza fondamentale sul territorio con la quale la Polizia locale è orgogliosa di collaborare per la sicurezza dei cittadini e in particolare degli studenti. Il nostro obiettivo è che davanti alle scuole non si verifichino incidenti o situazioni spiacevoli. Grazie per la vostra attività e la vostra pazienza”.

Scuole con il servizio ‘nonni-vigile’

Borgo Milano – Camozzini, in piazza Chievo; Collodi, in via Milone; All’Oca Bianca, in via Zancle; Don Chiot, in via A. Di Cambio; Europa Unita, in via Rodi; Fainelli, in via Puglie; Pertini, in via Franchetti; Romagnoli, in piazza Risorgimento; Solinas, in via Faliero; Vilio, in via Bassona; Vivaldi, in Scarabello; viale Palladio.

Borgo Trento – Fraccaroli, pass. ped. in via Mameli; Nievo, in via Nievo; Pisano, in via Lungolorì; Provolo, in via Camozzini.

Montorio – Betteloni, piazza Buccari.

Borgo Venezia – Carducci, in via Betteloni; Dorigo, in via Salieri; G. Da Verona, in via S. Felice Extra; Maggi, in via Marconcini; Rodari, in via Bdile; Simoni, in via Madonna di Campagna; Verdi, in via Cilea.

Centro – Agli Angeli, in via C. Battisti; Massalongo, in via dell’Artigliere; Messedaglia, in Strad. Provolo; Nogarola, in via Dietro S. Eufemia; Rubele, in via Interrato dell’ Acqua Morta; Segala, Dietro Arena.

Sud-Ovest – Ariosto, in via Ippogrifo; Busti, in via Redipuglia; D’Azeglio, in via G. del Carretto; De Amicis, in via Molinara; Dei Ciliegi, in via Bisenzio; Frattini, in via Monzambano; Giuliari, in via Giuliari; Manzoni, in via Velino; Meneghetti, in via Giuliari; S. Giuseppe, in via Bolzano; Salgari, via Turazza

Sud-Ovest Cadidavid – Cesari, in via Col. Fasoli; Fracazzole-Risorgive, in via Fracazzole.

Sud-Ovest S.Lucia – Lenotti, in via Bacchiglione;  VI Maggio, in via S. Elisabetta.