sabato, 25 Maggio 2024
HomeRodiginoDeltaPorto Tolle, al via la Delta del Po Triathlon

Porto Tolle, al via la Delta del Po Triathlon

Tempo di lettura: 2 minuti circa

500 i partecipanti, evento organizzato da Rhodigium team, location Villaggio Barricata e le meraviglie del Delta del Po Veneto

La gara di oggi prevede una distanza olimpica ossia: 1500 metri a nuoto con partenza dalla Spiaggia delle Conchiglie, 40 chilometri in bici lungo la Sacca di Scardovari, 10 chilometri di corsa tra argine e sterrato.  L’evento, è stato presentato al Villaggio Barricata. “Portare questo calibro di eventi a Porto Tolle non è certo un’impresa da poco. Ringrazio l’associazione di Enrico Novo (Rhodigium team) per l’accurata organizzazione di questo evento che ha raggiunto il limite delle 500 iscrizioni”, ha detto l’assessore allo sport Silvia Boscolo. Enrico Novo che è anche vicepresidente del comitato regionale veneto di triathlon. “Ringrazio tutti per la disponibilità perché gestire questo evento porta diverse difficoltà, che siamo stati capaci di affrontare lavorando in squadra. Si tratta di un evento di caratura nazionale, tra i partecipanti su spicca il nome del campione europeo Alessandro Fabian. Quello del triathlon è un mondo che ha raggiunto le 56 società in Veneto e 460 in tutta Italia. Ciò che premeva alla nostra associazione era quello di realizzare un evento di questo tipo nel Delta del Po, per contribuire a valorizzare un territorio che deve ancora essere conosciuto come merita. Un ringraziamento all’amministrazione comunale per la disponibilità, al Villaggio Barricata per l’ospitalità, al ristorante Rifugio Barricata, per la concessione del parcheggio a zona cambio. Questa  è un’edizione zero, che speriamo di poter ripetere e far crescere negli anni”. Presenti anche Daniele Arras, direttore di Villaggio Barricata e il sindaco, in veste di consigliere provinciale, Roberto Pizzoli. “Parliamo di un evento che porta lustro a tutta la provincia. Ringrazio il direttore e la famiglia Pagnan per la loro rinnovata disponibilità. Grazie ad Enrico e alla sua associazione, è un piacere vedere come lo sport sia capace di fondersi e far conoscere il nostro territorio”.