domenica, 19 Maggio 2024
HomeCronacaTruffa più di 2000 euro online vendendo un mobile da 250, preso...

Truffa più di 2000 euro online vendendo un mobile da 250, preso dai Carabinieri

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

Nelle ultime ore i Carabinieri di Treviso hanno sventato diverse truffe aventi per oggetto le vendite di beni online. Svariate migliaia di euro truffate ai compratori sono state recuperate.

 

In Vedelago (TV), Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato una 54enne di origini laziali che nell’ambito della trattativa per l’acquisto di un lampadario, pubblicato su sito internet dalla venditrice, una 43enne della zona, traeva in errore la vittima, inducendola a versare la somma di quasi 800 Euro su una propria carta prepagata, per poi rendersi irreperibile.

In Mogliano Veneto (TV), a conclusione di attività d’indagine, i Carabinieri hanno denunciato per truffa un 31enne ed un 18enne dimoranti nella Capitale. Nella circostanza una 50enne di Preganziol (TV), dopo aver posto in vendita su piattaforma on – line di annunci economici un mobile per un importo di 250 Euro, mediante artifizi e raggiri veniva indotta dagli indagati ad effettuare nr. 10 accrediti, per un valore complessivo ammontante a più di 2.000 Euro su 4 carte di credito intestate ai medesimi.

Sempre i Carabinieri moglianesi hanno deferito una 31enne fiorentina. Nel frangente una 57enne della zona che aveva posto in vendita su sito on-line un climatizzatore al prezzo di 350 Euro, mediante artifizi e raggiri veniva indotta ad effettuare 3 accrediti, per una somma complessiva di 750 Euro, su carta postale intestata all’indagata che si rendeva quindi irreperibile.

Le più lette