lunedì, 26 Febbraio 2024
 
HomeVenetoCultura e spettacoliAltino entra nel progetto europeo Urbact IV

Altino entra nel progetto europeo Urbact IV

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Il Comune di Quarto d’Altino e l’associazione La Carta di Altino sono tra i partner del progetto, che vede una rete di città europee

La millenaria storia di Altino, con le sue vestigia romane, ma anche con le bellezze naturalistiche del territorio, entra a far parte di un progetto europeo.

Si tratta di Urbact IV, grazie al quale Quarto d’Altino parteciperà a una rete di città europee che, attraverso lo scambio di buone pratiche, lavoreranno per condividere proposte di rigenerazione urbana, con un’attenzione alla sostenibilità.

Il progetto vede impegnati il Comune di Quarto d’Altino e l’associazione La Carta di Altino. Finanziato dall’Unione Europea, il progetto Urbact IV ha come capofila la città polacca di Wroclaw ed è focalizzato «sulla valorizzazione del territorio, sulla transizione ecologica e sulla partecipazione attiva dei cittadini». Nel nostro territorio, il progetto si concentrerà sulla valorizzazione e rigenerazione di Altino, del suo centro civico e del contesto urbano attorno, anche in chiave di un rilancio come “green hub”.

Il progetto prevede che, all’interno di ogni città aderente alla rete, si formi un “Gruppo locale Urbact”. Nel caso di Altino, ne faranno parte il Comune di Quarto, le associazioni del territorio, le realtà economiche e produttive locali. In municipio è stata organizzata una presentazione pubblica del progetto, proprio per raccogliere

Non solo progetto Urbact IV, prevista anche la riqualificazione del centro civico di Altino

Di Urbact ha parlato, nell’ultima seduta del Consiglio comunale, anche l’assessore Stefania Borga, con l’intento di fare il punto sul progetto. «Il Comune, insieme all’associazione La Carta di Altino, ha vinto un bando europeo dedicato alla valorizzazione e riqualificazione del territorio e turistica. Grazie a questo nuovo percorso», ha detto Borga, «Quarto inizia a entrare in un contesto europeo di confronto e scambio per quanto riguarda le buone pratiche per la costruzione di una città. Crediamo che il nostro territorio possa dare molti spunti, anche nei confronti degli altri territori».

Intanto, come ha ricordato il sindaco Claudio Grosso, il Comune proseguirà di pari passo con la ristrutturazione del centro civico di Altino, a iniziare dal rifacimento del tetto: “L’opera pubblica è in sé la sistemazione del centro civico. L’Urban Act è un finanziamento europeo per fare promozione, ma anche per elaborare una visone di condivisione sulla possibile urbanistica che potrebbe sorgere nell’intorno di Altino e del centro civico stesso. Faccio un plauso perché trovare 70 mila euro per fare promozione del territorio non sono somme che potremmo permetterci con le risorse del nostro bilancio”.

 
 
 

Le più lette