venerdì, 1 Marzo 2024
 
HomeBreaking NewsBusa di Vigonza: chiuso l’Hotel Resi

Busa di Vigonza: chiuso l’Hotel Resi

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Il provvedimento è conseguente al rapporto dello scorso 11 settembre del Dipartimento di Prevenzione Igiene e Sanità Pubblica dell’Ulss 6 Euganea, redatto a seguito di un sopralluogo presso le due strutture alberghiere

Vigonza usa il pugno duro contro il degrado a Busa. Chiuso l’Hotel Resi di via Padova e la vicina dependance di pertinenza dell’edificio in via IV Novembre. Sono scattati i controlli straordinari della Questura sul territorio. Nelle scorse settimane il sindaco di Vigonza Gianmaria Boscaro ha firmato due ordinanze contingibili e urgenti per la messa in sicurezza igienico-sanitaria e la contestuale manutenzione delle strutture ricettive. Il provvedimento è conseguente al rapporto dello scorso 11 settembre del Dipartimento di Prevenzione Igiene e Sanità Pubblica dell’Ulss 6 Euganea, redatto a seguito di un sopralluogo presso le due strutture alberghiere. Le verifiche da parte dell’Ulss erano state eseguite il 6 settembre, durante un controllo nelle strutture al quale hanno partecipato anche i carabinieri, la Polizia di Stato e gli agenti della Polizia locale di Vigonza, dopo l’arresto un cittadino straniero, precedentemente espulso, avvenuto proprio all’hotel Resi.

“Il dipartimento dell’Ulss 6 ha accertato, in ciascuna struttura – spiega il sindaco Boscaro – la presenza di inconvenienti di tipo igienico-sanitario di tale gravità e in tale numero da configurare un diffuso degrado igienico-sanitario delle strutture. Una situazione che rappresenta un serio rischio di diffusione di malattie infettive e la proliferazione di roditori, insetti quali blatte, mosche, zanzare, ma anche una potenziale minaccia per la sicurezza degli ospiti e del personale di servizio. Da qui la decisione di disporre l’immediata chiusura al pubblico, con conseguente sospensione dell’attività alberghiera e di ristorazione, della due strutture per concedere alla proprietà tre giorni di tempo per procedere allo sgombero da clienti e personale dipendente dai locali”.

Continuano, intanto, le ricerche per trovare i responsabili e importanti nell’ambito delle indagini si stanno rivelando le immagini delle telecamere della videosorveglianza installata dal Comune nella zona.

 
 
 

Le più lette