lunedì, 15 Aprile 2024
HomeRodiginoProvincialeConfcommercio: “Le sfide del Polesine? Consumi e sicurezza”

Confcommercio: “Le sfide del Polesine? Consumi e sicurezza”

Tempo di lettura: 2 minuti circa

I punti centrali sono la sfida dei consumi e il bisogno di sicurezza. Il presidente provinciale di Confcommercio, Stefano Pattaro e il suo vice, Giovanni Vianello, hanno fatto una riflessione su quanto li attende

La presidenza di Confcommercio Rovigo ha colto l’occasione della pausa di fine estate, per fare un piccolo punto sulla situazione economica in Polesine. I punti centrali sono la sfida dei consumi e il bisogno di sicurezza. Il presidente provinciale di Confcommercio, Stefano Pattaro e il suo vice, Giovanni Vianello, hanno fatto una riflessione su quanto li attende.

“C’è da fare moltissimo – afferma il presidente Pattaro –. Spaventa il rischio di una recessione, che diventa stagflazione, questa è la prima urgenza. Occorre intervenire per frenare la corsa dell’inflazione, che contrae i consumi, blocca l’economia e si riflette sul lavoro. Ci attende un inverno in cui dovremo farci trovare pronti: sul fronte energetico, l’emergenza bollette deve rimanere un monito per programmare interventi immediati, ma anche politiche di lungo respiro per risolvere la questione”.

Vianello precisa che “Confcommercio Rovigo, così come la 50&Più che si occupa degli over 50, di cui sono presidente ha l’essenziale e ancora attuale funzione di rispondere al bisogno di sicurezza delle nostre aziende e delle persone. È un ruolo non delegabile e, allo stato attuale, nessuna altra analoga struttura lo ricopre con la stessa efficacia. L’associazione diventa quindi, oggi più di ieri, il luogo capace di dare risposte, il luogo capace di dare importanza alle persone, alla storia ed ai prodotti, un luogo capace di dare sicurezza e fiducia nel futuro, un luogo che può essere percepito sicuro”.