giovedì, 29 Febbraio 2024
 
HomeRodiginoDelta"Estate sicura 2023": successo per il progetto sanitario-turistico di Rosolina

“Estate sicura 2023”: successo per il progetto sanitario-turistico di Rosolina

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Un sistema a rete che ha impegnato il comune di Rosolina, l’Azienda Ulss 5, gli stabilimenti balneari, la Croce Verde di Adria

Si è concluso anche per quest’anno nella Sala Consiliare del Comune di Rosolina, nella giornata di ieri, il progetto “Estate Sicura 2023”, una sinergica collaborazione per offrire ai turisti e a tutta la cittadinanza sicurezza durante le vacanze, la permanenza in spiaggia e nei momenti di svago. Un sistema a rete che ha impegnato il comune di Rosolina, l’Azienda Ulss 5, gli stabilimenti balneari, la Croce Verde di Adria. Molta soddisfazione, quella espressa dal Sindaco di Rosolina Michele Grossato. “Abbiamo garantito un soggiorno non solo gradevole, ma in sicurezza: è un aspetto a cui i nostri turisti tengono molto, e ringrazio tutti per l’impegno profuso in questi mesi, si tratta di un grande, esemplare risultato che ci sprona a progettare il programma per l’anno prossimo”. 

“Sono circa 200 le persone, adulti e bambini che hanno partecipato ai corsi i tenuti, da luglio a fine agosto, nei diversi stabilimenti balneari di Rosolina mare, da operatori sanitari specializzati in materia di emergenza/urgenza. I nostri professionisti hanno fornito nozioni di primo soccorso pediatrico e manovre di rianimazione cardiopolmonare in ambito pediatrico e per gli adulti. Un risultato lusinghiero, un percorso di informazione e formazione – spiega Il Direttore Generale Patrizia Simionato – Il progetto, promosso dall’Azienda Ulss 5 in collaborazione con la rete di Urgenza ed Emergenza Medica 118 di Rovigo e Croce Verde Adria ha coinvolto tanti turisti e cittadini. Ringrazio tutti, per avere reso realtà la catena dell’accoglienza, dell’informazione diffusa, della preparazione civile come indispensabile e prezioso snodo per servizi sempre più vicini ai cittadini”. 

I rappresentanti delle associazioni balneari hanno sottolineato come la catena dei soccorsi si nutra di competenze diffuse, e come il successo del progetto sia stato consolidato nei mesi estivi “Dalla collaborazione tra enti, una catena di sussidiarietà che ha arricchito cittadini, turisti, professionisti e operatori degli stabilimenti balneari in un territorio dalla forte vocazione turistica e di soggiorno. (continua sotto la media gallery)

“Oltre alla presenza dei professionisti sanitari per i corsi di Primo soccorso, l’estate che si è chiusa, ha visto la presenza nel tratto di litorale di ben 7 defibrillatori e di una moto sanitaria con infermiere, insieme ad una ambulanza messa a disposizione dalla Croce Verde durante ogni week end – conclude il Direttore del Suem – 118 provinciale Andrea PaoliQuesti mezzi, insieme alla profonda preparazione degli operatori, hanno potenziato tutta la rete dell’emergenza. Ricordi infine che nostri cittadini possono avere un ruolo fondamentale, essere attori della sicurezza non solo per sé stessi, ma per l’intera comunità”.   

“Non posso che essere soddisfatto di questa collaborazione con AULSS 5 Polesana e Comune di Rosolina – conclude il Presidente di Croce Verde Andrea Roccato – sono state promosse importanti iniziative di carattere informativo e di prevenzione, utili per il bene di tutti i cittadini, un valore aggiunto per la protezione di un territorio così particolare per conformazione geografica. La tutela, la prevenzione e l’informazione sono aspetti fondamentali così come il coinvolgimento di tutti i turisti e di tutta la popolazione”. 

 
 
 

Le più lette