lunedì, 26 Febbraio 2024
 
HomePadovanoIl monastero di Santa Chiara, nuova sede temporanea della Croce Rossa Italiana...

Il monastero di Santa Chiara, nuova sede temporanea della Croce Rossa Italiana a Montegrotto

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Il Comune di Montegrotto ha preso in affitto la struttura per due anni, per ristrutturare la sede di via Caposeda

Il Monastero di Santa Chiara, di proprietà dei Frati Minori di Sant’Antonio, sarà la sede temporanea della Croce Rossa Italiana Terme Euganee, per tutto il tempo necessario all’esecuzione dei lavori  di ristrutturazione per l’adeguamento statico dell’attuale sede di via Caposeda.Lavori che sono stati finanziati con fondi Pnrr.

Il Comune di Montegrotto Terme, con un affitto di 70 mila euro l’anno e per due anni, avrà la disponibilità della struttura dove provvederà quanto prima al trasferimento.

Il monastero era casa di riposo per le suore dell’Istituto Suore Terziarie Francescane Elisabettine, ed è rimasto vuoto dal 2021.

La Cri occuperà una parte del piano terra. Per il resto della struttura, l’amministrazione ha diverse ipotesi di utilizzo: aule studio, spazi di coworking, sede per corsi di musica, teatro, lingue, presentazioni di libri. Il monastero, infatti, è dotato anche di una chiesetta che può essere usata come auditorio. Le 25 stanze presenti potranno inoltre essere utilizzate in caso di necessità per emergenze abitative.

“L’intenzione della nostra amministrazione – spiega la vicesindaca Elisabetta Roetta – è dedicare il piano superiore ad un servizio di accoglienza abitativa, per dare risposta ai bisogni di persone adulte e nuclei familiari in difficoltà. Si tratta di un servizio di accoglienza temporanea, che avrà lo scopo di favorire il raggiungimento dell’autonomia abitativa. Per il piano terra si vogliono creare spazi aperti a tutta la cittadinanza con iniziative di vario genere ricreative, culturali, associative, servizi per i bambini e per i giovani”.

“Siamo aperti – aggiunge il sindaco Riccardo Mortandello – anche a idee e suggerimenti da parte dei cittadini che in questo luogo potranno trovare anche semplicemente uno spazio per leggere un libro in tranquillità nel bellissimo chiostro del monastero”. 

 
 
 

Le più lette