sabato, 24 Febbraio 2024
 
HomeSportPadova SportBasket B, la Virtus Padova sconfitta, 94-83, da San Severo

Basket B, la Virtus Padova sconfitta, 94-83, da San Severo

Tempo di lettura: 2 minuti circa

I neroverdi pagano il parziale del secondo quarto e nella ripresa non riescono a rientrare oltre il meno sette

Foto Credits: Lorenzo Spinella – On/Off Production

Il ritorno al Palaberta non sorride alla Virtus Padova che incappa nella terza sconfitta consecutiva contro una cinica e concreta San Severo che espugna il Palaberta con il punteggio di 83-94. I neroverdi pagano il parziale e i 28 punti subiti nel secondo quarto e nella ripresa non riescono a rientrare oltre il meno sette.  La Virtus dopo un inizio gara convincente, spinta dalle prestazioni di Scanzi, Molinaro e le bombe di Cecchinato, chiude avanti il primo quarto (25-24). San Severo è squadra ostica e, con un secondo parziale da 28 punti mostra tutte le sue qualità ribaltando parziale e inerzia portandosi a più dieci all’intervallo (42-52) con i neroverdi che riescono a ridurre il gap a ridosso dell’intervallo con le bombe di Cecchinato, Scanzi e un paio di incursioni in area di Ferrari. Ad inizio ripresa i pugliesi provano ad assestare il colpo decisivo arrivando fino al più quindici ma i neroverdi hanno il merito di non disunirsi e rientrare fino al meno sette con Michele Antelli protagonista con tre triple nel quarto. La Virtus non riuscirà a risalire oltre: una cinica San Severo risponde colpo su colpo ai tentativi di rimonta dei ragazzi di Coach De Nicolao che, nell’ultimo quarto, dopo essere scivolati a un passivo più severo che reale, riducono il divario fino all’83-94 finale. “Abbiamo fatto un passo avanti rispetto a quanto messo in campo  mercoledì con Lumezzane ma abbiamo pagato la nostra prestazione in difesa che ci ha portato a subire 94 punti. Dobbiamo lavorare su questo, senza però perderci d’animo, dice coach Riccardo De Nicolao. Ora dobbiamo continuare il nostro percorso, ritrovando fiducia e tornando a esprimerci al meglio sia in fase offensiva che difensiva a partire già dalla prossima insidiosa trasferta a Roseto. Sappiamo che è un campo difficile, ma se riusciremo a giocare sui nostri ritmi e sulle nostre qualità potremo dire la nostra e giocarci le nostre chance.”

 
 
 

Le più lette