venerdì, 23 Febbraio 2024
 
HomeVenezianoVeneto orientaleFiera dell'Alto Adriatico, ecco le date dell'edizione 2024

Fiera dell’Alto Adriatico, ecco le date dell’edizione 2024

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Prende forma la prossima edizione della fiera dedicata al settore ricettivo e della ristorazione. Già esauriti gli spazi per gli espositori

La Fiera dell’Alto Adriatico scalda in motori in vista dell’edizione 2024. L’evento si terrà dal 28 al 31 gennaio a Caorle, per l’organizzazione di Venezia Expomar Caorle, Associazione Jesolana Albergatori, comuni di Caorle e Jesolo. Si tratta dell’edizione numero 53. La fiera dell’Alto Adriatico è l’evento per eccellenza dedicato al mondo Horeca, ovvero alberghi, ristorazione e ricettivo.

Già lo scorso anno la scelta di anticipare la fiera a gennaio 2023 fu accolta con grande favore da espositori, istituzioni e mondo imprenditoriale. E la conferma è arrivata in questi giorni: gli spazi del PalaExpoMar di Caorle sono già andati esauriti per l’edizione del 2024.

Il presidente della Fiera, Raffaele Furlanis

“Organizzare l’evento dedicato al mondo Ho.re.ca. a gennaio – spiega il presidente di Venezia Expomar Caorle, Raffaele Furlanissignifica dimostrare lungimiranza e progettualità da parte di imprenditori ed istituzioni. Ma è anche un modo per ribadire, in modo forte, la presenza e l’importanza di questo appuntamento e di ciò che rappresenta per il ruolo della costa veneta che, con i suoi 30 milioni di presenze, contribuisce in modo significativo a rendere il Veneto con la regione più turistica d’Italia”.

Fiera dell’Alto Adriatico, al lavoro per definire gli ospiti

 

Il presidente dell’Aja, Contarini

Lo staff organizzativo sta lavorando sui contenuti e sugli ospiti nei molteplici appuntamenti. La Fiera dell’Alto Adriatico tradizionalmente rappresenta, oltre che una vetrina per il comporta turistico, un importante momento di incontro e di confronto sui temi più sentiti per il turismo, ma anche occasione di crescita per gli imprenditori ed i giovani.

“La kermesse di Caorle – dice il presidente Aja, Pierfrancesco Contarini rappresenta anche un importante momento di approfondimento e di discussione su alcune delle più importanti tematiche che interessano il nostro comparto. E di crescita per noi imprenditori, in un settore sempre in continua evoluzione, oltre che di formazione per gli studenti, cui la Fiera, tradizionalmente, dedica spazi importanti”.

“La Fiera dell’Alto Adriatico è uno degli eventi simbolo e maggiormente rappresentativi della Città di Caorle – afferma il sindaco di Caorle, Marco Sartooltre ad essere uno degli appuntamenti più attesi dagli imprenditori del comparto Ho.re.ca. per la qualità della sua proposta. Questa qualità, confermata di anno in anno grazie all’impegno dei suoi organizzatori, ha portato la Fiera dell’Alto Adriatico a diventare una delle manifestazioni di settore più importanti del Nordest. Il comune di Caorle, pertanto, continuerà sempre a sostenere la Fiera”.

“Anche quest’anno la Fiera dell’Alto Adriatico rappresenterà per gli operatori del settore turistico una grande occasione di stare al passo con i tempi, rinnovare l’offerta innalzando l’asticella della qualità – commenta il sindaco di Jesolo, Christofer De Zotti -. Jesolo è una città in grande cambiamento, che sta finalmente raccogliendo i frutti di un impegno lungo decenni per trasformarsi in un centro capace di vivere pienamente tutto l’anno. La nostra anima turistica, però, non cambia, per cui la Fiera dell’Alto Adriatico è anche il luogo dell’incontro e del confronto per affrontare al meglio questo processo”.

 
 
 

Le più lette