domenica, 3 Marzo 2024
 
HomeCronacaMassaggi a luci rosse, sigilli della Guardia di Finanza a due appartamenti

Massaggi a luci rosse, sigilli della Guardia di Finanza a due appartamenti

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

Gli immobili si trovano a Musile di Piave e Oderzo, sequestrati anche 720mila Euro

I finanzieri del Comando Provinciale di Venezia hanno posto i sigilli a due appartamenti ubicati nei Comuni di Musile di Piave (VE) e di Oderzo (TV) utilizzati come centri massaggi ma ritenuti case di prostituzione. Inoltre gli arresti domiciliari sono stati disposti dal GIP di Venezia nei confronti di due soggetti, un italiano e una cinese.

Si è trattato dell’epilogo di una complessa indagine scaturita inizialmente da un controllo in materia di sommerso da lavoro effettuato nei confronti di un centro massaggi di Musile di Piave, in occasione del quale era stata riscontrata la presenza di numerose giovani ragazze asiatiche, molte delle quali clandestine.

Ulteriori approfondimenti hanno permesso di riscontrare gravi indizi circa la condotta dei gestori di due centri massaggi che li avrebbero destinati all’esercizio della prostituzione. Tutto questo ha portato al sequestro preventivo dei centri massaggi e di disponibilità finanziarie per 720mila Euro.

 
 
 

Le più lette