sabato, 2 Marzo 2024
 
HomePadovanoPadovaPadova, una borsa di studio e un flashmob: le iniziative di Coldiretti...

Padova, una borsa di studio e un flashmob: le iniziative di Coldiretti Veneto

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Nella Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, in tutti i mercati coperti di Campagna Amica del Veneto saranno in vendita i “prodotti della gentilezza

#COLTIVIAMOILRISPETTO è l’iniziativa lanciata dalle imprenditrici di Coldiretti per fare qualcosa di concreto nel sensibilizzare sul tema del rispetto- Fiocchi rossi per Giulia nei mercati di Campagna Amica sabato 25 novembre.

Nella Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, in tutti i mercati coperti di Campagna Amica del Veneto con cadenza mensile saranno in vendita i “prodotti della gentilezza” specialità locali il cui ricavato sarà interamente devoluto ad associazioni impegnate nella prevenzione della violenza sulle donne. Coldiretti Veneto devolverà il ricavato di sabato prossimo alla famiglia di Giulia Cecchettin, istituendo una borsa di studio in sua memoria.

Mercato Coperto di Campagna Amica

A Padova l’appuntamento è al Mercato Coperto di Campagna Amica in via Vicenza 32, per tutta la mattinata. Ai clienti che acquisteranno i “prodotti della gentilezza” verrà data in omaggio una piantina dei vivaisti padovani, come segno di cura e rispetto verso l’altro. Alle 11 è previsto un flashmob in memoria di Giulia e di tutte le donne vittime di violenza, con la lettura di una poesia scritta da una imprenditrice agricola padovana.

L’iniziativa, già in programma tra le attività di Donne Impresa a prevenzione della violenza e sostegno delle vittime, sarà concentrata sulla possibilità di sostenere ricerche e studi per promuovere nuovi linguaggi e forme di educazione innovative per contribuire ad un salto culturale che deve trovare riscontro tra le nuove generazioni – spiega la presidente Valentina Galesso –  L’impegno delle donne di Coldiretti nella diffusione di valori e principi è costante, non ha date né scadenze,  è continuo come proprio accade nella quotidiana cura per la campagna e i suoi frutti.  Vogliamo partire dalle parole – dice Galesso – sottolineando termini che fanno riferimento ad un comportamento rispettoso, riconoscente e benevolo, caratterizzato da atti di generosità, considerazione ed assistenza, di preoccupazione per gli altri. I prodotti gentili, le fattorie della tenerezza esprimono queste virtù e sono esperienze concrete, attività reali legate all’economia solidale praticata dal mondo rurale da sempre. Perché è proprio in agricoltura che si sviluppano progetti sostenibili coniugando famiglia, ambizioni personali, creatività e capacità professionali. Pensare a finanziare tesi di laurea in questo senso ci fa sentire ancora più “amiche della terra capaci di nutrire di buon senso il mondo”.

 
 
 

Le più lette