lunedì, 4 Marzo 2024
 
HomeRubricheCriptovalute“Quando e come dovrei vendere le mie criptovalute?” Ecco come prendere le...

“Quando e come dovrei vendere le mie criptovalute?” Ecco come prendere le giuste decisioni

Tempo di lettura: 4 minuti circa

Trovare il momento giusto per incassare i profitti degli investimenti non è mai semplice. Spesso si viene assaliti da dubbi e l’avidità rischia di giocare brutti scherzi. Vi proponiamo alcuni suggerimenti per agire per il meglio

Visto e considerato che ci troviamo in una fase rialzista del mercato, la domanda che molti investitori si stanno facendo è: “quando e come dovrei vendere le mie criptovalute?” Questo è indubbiamente il momento giusto per fare una serie di valutazioni e capire quali sono le giuste mosse da fare.

Di seguito riportiamo una serie di variabili che andrebbero considerate, nell’ottica di ottenere la migliore “uscita” possibile.

Porsi degli obiettivi

Avete un obiettivo in mente? L’idea di “leggere” semplicemente il mercato, senza stabilire livelli fissi di take-profit, rischia di lasciare che siano le emozioni a prendere il sopravvento quando arriva il momento di vendere.

Sia nel 2017 sia nel 2021, molti investitori non sono riusciti a garantirsi profitti perché si sono aggrappati ai loro wallet, aspettando un nuovo picco del mercato al fine di ottenere guadagni aggiuntivi. Solo per poi rendersi conto che il rally era finito e i prezzi stavano definitivamente diminuendo…

Per ottenere profitti in modo efficace, la strategia dovrebbe essere quella di scegliere i livelli ai quali vendere porzioni del portafoglio, non lasciandosi ingolosire una volta che vengano raggiunti.

Come ridurre l’esposizione?

In generale è consigliabile uscire gradualmente dalla propria posizione. Il processo di riduzione dell’esposizione dovrebbe iniziare in una giornata molto positiva e cominciare molto prima di ritenere che il mercato abbia raggiunto il suo picco.

Questo potrebbe significare vendere una percentuale minima, come l’1% o anche lo 0,1%, per abituarsi gradualmente alla pratica di distaccarsi emotivamente dalla propria posizione.

Certo, la domanda che sorge spontanea è: “anche se decido di ridurre l’esposizione, come posso stimare responsabilmente dove potrebbe essere il massimo del mercato?” Questa decisione costituisce un aspetto cruciale dell’equazione della vendita.

Mentre ci sono esperti del settore che discutono della possibilità che Bitcoin raggiunga i $500.000 e $1 milione, fare affidamento su tali livelli di prezzo raggiunti in questo ciclo sembra più improbabile che probabile, specialmente se si considerano i dati passati come guida per le tendenze future. Attualmente, modelli ampiamente accettati suggeriscono che il prezzo massimo di Bitcoin sarà probabilmente compreso tra $100.000 e $300.000.

È importante notare che la popolarità dei modelli predittivi di prezzo non è l’unico parametro su cui fare affidamento. Al giorno d’oggi è altrettanto importante tenere in considerazione le previsioni fondamentali legate al coinvolgimento di Wall Street, al mercato dell’oro e all’adozione di BTC da parte di varie nazioni.

Quanto profitto desiderate?

Questo è l’aspetto più personale dell’equazione di vendita ma è senza dubbio una strategia prudente stabilire un obiettivo di profitto desiderato. Per farlo tenete in considerazione vari fattori come la vostra età, le riserve finanziarie, la proporzione di criptovalute nel wallet e la tolleranza complessiva al rischio.

Se siete già finanziariamente sicuri e le criptovalute costituiscono una piccola parte del vostro patrimonio, ridurre la posizione mentre vi avvicinate al picco del ciclo è un approccio ragionevole. D’altra parte, se siete giovani, senza responsabilità finanziarie significative e una parte sostanziale del patrimonio netto è in criptovalute, forse ha senso puntare in alto.

In quest’ottica è saggio considerare tre livelli di profitto netto: uno soddisfacente, uno che vi piaccia e uno che sia l’obiettivo desiderato. Ciò comporta lo stabilire obiettivi di vendita diversi per ogni posizione presente nel vostro wallet e categorizzarli come bassi, medi e alti.

Acquirente perfetto, venditore perfetto

Per capire quanto questa definizione vi calzi a pennello è possibile fare un semplice esercizio. Ogni volta che siete entrati in qualsiasi criptovaluta, evidenziate il prezzo d’acquisto sul grafico dei prezzi di quel token. In questo modo capirete se i vostri acquisti sono stati fatti nella fase giusta o se avreste dovuto scegliere un timing differente. Quasi nessuno, del resto, ha entrate perfette, quindi non pensate di poter fare affidamento su un’uscita perfetta.

La paura è un’emozione forte ma l’avidità è molto più potente e tende a offuscare il giudizio. Quindi, quando il picco del ciclo si avvicina e scatta l’euforia assoluta, è meglio non fare affidamento sulla ricerca del profitto perfetto quanto sul proprio piano.

Uno strumento aggiuntivo

Un aiuto a prendere decisioni di investimento informate può arrivare da yPredict, una piattaforma che offre una combinazione unica di modelli statistici tradizionali e strumenti di trading basati sull’intelligenza artificiale.

Progettata per fornire una soluzione di trading completa, yPredict è nelle fasi finali della sua prevendita di criptovalute, avendo già raccolto oltre $5 milioni del suo obiettivo di finanziamento di $6,5 milioni.

Ciò che rende unica questa piattaforma è la sua strategia di fondere modelli di previsione consolidati con tecniche avanzate di apprendimento automatico per offrire un sistema di previsione del prezzo adattivo, capace quindi di reagire rapidamente alle fluttuazioni di mercato.

yPredict, inoltre, sta lavorando allo sviluppo di una varietà di prodotti: yPredict Predictions, Analytics, Repository, Terminal e Marketplace. In questo modo il team di sviluppo spera di fornire più di una piattaforma di vendita di token, offrendo un set completo di strumenti basati sull’IA, che potrebbero cambiare il modo in cui viene condotto il trading.

VAI ALLA PREVENDITA DI YPREDICT

 

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA A PAGAMENTO
Give Emotions e la testata La Piazza Web non si assumono alcuna responsabilità per il testo contenuto in questo pubbliredazionale (realizzato dal cliente) e non intendono incentivare alcun tipo di investimento.

 
 
 

Le più lette