domenica, 3 Marzo 2024
 
HomeSportPadova SportBasket B, la Virtus Padova sconfitta 81-70 a Roseto

Basket B, la Virtus Padova sconfitta 81-70 a Roseto

Tempo di lettura: 2 minuti circa

I neroverdi rientrano fino al meno due nel terzo quarto ma cedono poi alla distanza

Lorenzo Spinella – On/Off Production

Trasferta difficile in terra abruzzese per i neroverdi che non riescono nell’impresa di battere la seconda della classe Roseto, che conferma il suo potenziale resistendo al prepotente rientro dei ragazzi di coach De Nicolao nel terzo quarto e superando alla distanza la Virtus con il punteggio finale di 81-70.  Al PalaMaggetti la gara inizia sui binari dell’equilibrio con Antelli e Scanzi protagonisti dei primi dieci punti di marca neroverde. I padroni di casa si affidano alla regia di Mantzaris e alla fisicità di Klyuchnyk sotto canestro, chiudendo avanti il primo quarto (21-14). I padovani con grinta riescono a ricucire lo strappo nei primi 5’ della seconda frazione grazie a un ispirato Michele Ferrari, salvo poi subire il contro break (15-7) degli abruzzesi che vanno al riposo sul più otto dopo una tripla di Bianconi. In avvio di ripresa la Virtus sembra tornata quella vista qualche settimana fa a Fabriano: a suon di triple, i neroverdi si riportano a meno due (53-51) con la bomba di Molinaro ad aprire la ripresa e le due a testa di Antelli (15 punti e 6 assist) e Bianconi, che chiuderà con 18 punti e 4/7 da tre. I padroni di casa mostrano i muscoli e, nonostante il consueto apporto di Michele Ferrari (15 punti e 7 falli subiti), ritrovano il vantaggio in doppia cifra a cavallo tra terzo e quarto quarto. Coach De Nicolao è costretto a rinunciare al suo asse play-pivot titolare nei primi minuti dell’ultima frazione con Molinaro e Antelli che devono accomodarsi in panchina con cinque falli.  A 5’ dalla sirena finale Roseto mette le mani sulla partita allargando il divario fino al più sedici e, di fatto, chiudendo i giochi e amministrando poi il tempo rimasto sul cronometro.  “Pur lottando, abbiamo pagato la mancanza di continuità e i cali di intensità che ci hanno portato a subire i parziali che si sono poi rivelati decisivi. Nei momenti in cui, invece, siamo riusciti ad esprimerci al meglio, abbiamo trovato il ritmo e la fiducia per stare in partita, come nel terzo quarto quando siamo rientrati fino al meno due, dice coach Riccardo De Nicolao. Adesso rimaniamo concentrarci, mercoledì ci attende un’altra gara fondamentale. Sappiamo che, per tornare a fare bene, abbiamo bisogno, da parte di tutto il gruppo, di una prestazione importante che nasca dall’intensità e dall’energia che dobbiamo mettere in tutti i quaranta minuti”.

 
 
 

Le più lette