domenica, 3 Marzo 2024
 
HomeVeronaConferenza delle Nazioni Unite sul Clima COP 28: anche Verona tra i...

Conferenza delle Nazioni Unite sul Clima COP 28: anche Verona tra i partecipanti

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Alla COP 28 di Dubai ha partecipato anche Verona nella persona di Tommaso Ferrari, assessore alla Transizione ecologica, Ambiente e Mobilità.

Maggiore semplificazione e chiarezza normativa, più facilità di accesso ai finanziamenti e un affiancamento puntuale agli enti locali per pianificare l’adattamento al cambiamento climatico.

Alla COP 28 di Dubai un appello sull’urgenza di agire e di condividere scelte internazionali ambiziose e a livello nazionale di valorizzare le PA locali per il ruolo che possono avere nel fronteggiare gli effetti della crisi climatica è stato lanciato dalle città italiane partecipanti, tra cui il Comune di Verona, presente con l’assessore alla Transizione ecologica, Ambiente e Mobilità Tommaso Ferrari.

Insieme ai delegati dei Comuni di Roma Capitale, Bologna, l’assessore Ferrari ha preso parte al side event, organizzato da RENAEL, “Climate Action per raggiungere la neutralità carbonica delle città e dei territori” che si è tenuta oggi, 11 dicembre, nel Padiglione Italia.

“Si è trattato – spiega Ferrari –, di un importante momento di confronto tra i principali attori pubblici, il Governo e gli istituti nazionali, i territori e i comuni promosso dalla Rete Nazionale delle Agenzie Energetiche Locali. Per noi è stata anche l’occasione per presentare il Piano strategico per la transizione ecologica, l’avvio della prima comunità energetica rinnovabile della nostra città e il piano di riqualificazione degli edifici comunali con lo scopo di coprire tutti i consumi elettrici con energia rinnovabile autoprodotta entro il 2030. Efficienza energetica, mobilità sostenibile ed economia circolare sono i fronti di lavoro più rilevanti e il ruolo delle amministrazioni locali è centrale in questo percorso. Ma necessitano del supporto di tutti gli enti preposti per cogliere le grandi opportunità e accelerare la trasformazione dei nostri territori”.

La 28° conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici all’Expo City di Dubai, negli Emirati Arabi, riunisce i leader mondiali per definire nuove politiche ambientali e assumere impegni cruciali in merito alla crisi climatica. “Aver partecipato è un grande onore per la nostra città”, dichiara Ferrari, “e allo stesso tempo un riconoscimento dell’attenzione dell’amministrazione sulle politiche di contrasto al cambiamento climatico che ci vedono fortemente impegnati e che rappresentano la sfida più grande del prossimo futuro. Servono impegni internazionali urgenti e politiche coraggiose. Accanto a questo promuovere processi locali di sviluppo sostenibile è fondamentale per garantire a cittadini e cittadine una qualità della vita migliore e un futuro alle prossime generazioni”.

 
 
 

Le più lette