mercoledì, 28 Febbraio 2024
 
HomeVenetoCultura e spettacoliDa Pivetti a Rossi al fisico Schettini, ecco Vertigini 2024

Da Pivetti a Rossi al fisico Schettini, ecco Vertigini 2024

Tempo di lettura: 2 minuti circa

La rassegna teatrale di Noventa di Piave si terrà dal 14 gennaio ed è organizzata in collaborazione con Arteven

Sebastiano Somma nello spettacolo dedicato a Battisti e Dalla

Cinque spettacoli al palasport Fontebasso di Noventa di Piave, che allieteranno gli spettatori da gennaio a marzo. Ecco la rassegna teatrale “Vertigini 2024”. Si tratta della stagione organizzata dal Comune di Noventa di Piave, in collaborazione con il circuito multidisciplinare regionale Arteven e il sostegno di McArthurGlen Noventa Designer Outlet.

«Vertigini ha una storia di circa 15 anni», ricorda il sindaco Claudio Marian, «Siamo partiti con la volontà di promuovere cinque spettacoli e cercare di dare al territorio una possibilità diversa rispetto agli spettacoli abituali. Per questo abbiamo deciso di puntare su nomi di richiamo nazionale. Questa scelta ci ha premiato, perché ogni anno vengono staccati più di 400 abbonamenti e ogni spettacolo registra dai 600 agli 800 spettatori».
«L’obiettivo adesso è di allargarci ai giovani», conclude Marian, «Già quest’anno abbiamo voluto inserire un appuntamento con Vincenzo Schettini, andando incontro alle aspettative di un pubblico giovanile. Ne faremo molti di più nei prossimi anni, per fare in modo che i giovani si avvicinino a questa forma di arte».

Vertigini 2024, ecco tutti gli spettacoli della rassegna di Noventa

Veronica Pivetti

Domenica 14 gennaio apertura con Paolo Rossi che proporrà “Da questa sera si recita a soggetto! Il metodo Pirandello”. Venerdì 26 gennaio toccherà a Giorgio Marchesi, con “Il fu Mattia Pascal”. Venerdì 9 febbraio Sebastiano Somma interpreterà “Lucio incontra Lucio – Le canzoni di Lucio Dalla e Lucio Battisti”, raccontando la vita di due artisti che hanno scritto i più bei capitoli della storia cantautorale italiana. Sabato 9 marzo, Veronica Pivetti proporrà “L’inferiorità mentale della donna – Un evergreen del pensiero reazionario tra musica e parole”, spettacolo ispirato a un trattato di Julius Moebius. Gran finale venerdì 15 marzo con “La fisica che ci piace”, lo spettacolo del professor Vincenzo Schettini. Tutti gli eventi iniziano alle 21.

Il costo degli abbonamenti è fissato a 65 euro per la platea e 45 euro per la gradinata. Mentre ecco i prezzi dei biglietti per i singoli spettacoli: Platea intero € 16 – ridotto € 14 (under 30 e over 65), Gradinata intero € 13 – ridotto € 10 (under 30 e over 65), Under 29 disponibilità in biglietteria per ogni spettacolo di 10 biglietti a € 2,50.
Per informazioni su abbonamenti e biglietti, si possono consultare i siti www.myarteven.it, www.vivaticket.com e relativi punti vendita.
 
 
 

Le più lette