domenica, 3 Marzo 2024
 
HomeVenezianoRiviera del BrentaGiovani, lavoro e futuro: a Dolo l'incontro tra i due istituti superiori...

Giovani, lavoro e futuro: a Dolo l’incontro tra i due istituti superiori per approfondire

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Quasi una cinquantina di studenti spiegheranno l’esperienza “simulimpresa” a una decina di imprenditori e capitani d’impresa rivieraschi

Appuntamento in programma per domani a Dolo nell’aula magna dell’Istituto Tecnico Commerciale Lazzari tra i due istituti statali del distretto scolastico secondario di secondo grado dolese “Cesare Musatti” e “Maria Lazzari” per approfondire le risposte alle domande: quali competenze per un futuro di successo? È possibile il binomio aula-azienda? Questioni importanti ed interdipendenti, quelle della formazione e del lavoro. In gioco il futuro dei nostri giovani per una vita professionalmente felice e per una cittadinanza attiva e di qualità.

Di fronte a rappresentanti politici regionali, metropolitani, comunali e della Camera di Commercio di Venezia e Rovigo, quasi una cinquantina di studenti spiegheranno l’esperienza “simulimpresa” a una decina di imprenditori e capitani d’impresa rivieraschi di successo locale ed internazionale.

Si tratta di un modello laboratoriale di apprendimento in assetto lavorativo, che riproduce il modo di operare di una azienda di media e grande dimensione, dove ad essere protagonisti nei ruoli operativi sono gli studenti, distribuiti nei dipartimenti (segreteria, personale, marketing, contabilità, acquisti, vendite, magazzino, estero) e nelle funzioni d’impresa, mentre i docenti diventano dei facilitatori dell’apprendimento.

Promotori dell’iniziativa il dirigente scolastico Enrico Santini, il sindaco Gianluigi Naletto e l’assessore alla pubblica istruzione e formazione dolese Valentina Bergo: “un appuntamento che segna la nascita di un hub della formazione duale studio-lavoro simulato nel distretto scolastico superiore dolese. Attraverso l’apprendimento partecipato, gli studenti imparano a collaborare vivendo le dinamiche quotidiane del fare impresa, dove tutti i protagonisti interagiscono e collaborano per un obiettivo comune, imparando anche a risolvere insieme i possibili problemi”.

Grazie ad una sinergia vincente con l’Università Popolare Trentina, partener di competenza dei due istituti dolesi, ogni studente-lavoratore ruota tra le postazioni di lavoro nei diversi dipartimenti, sporcandosi le mani con i più diffusi settori economici locali (turismo, ricettività alberghiera, produzione industriale e logistica). Ogni esperienza simulata risponde ad una centrale operativa nazionale, all’interno di una rete di altre 200 imprese nazionali e oltre 7 mila nel mondo.

Fa parte della progettualità duale, “scuola-lavoro simulato” la partecipazione alla fiera internazionale annuale dell’imprenditoria simulata a Praga.

 
 
 

Le più lette