sabato, 24 Febbraio 2024
 
HomeRodiginoRovigoIl Natale porta il teatro nelle frazioni

Il Natale porta il teatro nelle frazioni

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Spettacoli a Fenil del Turco, Grignano e Mardimago domenica 10, sabato 16 e giovedì 21 dicembre 5^ edizione dell’iniziativa di Fita Rovigo, con il contributo dell’Amministrazione comunale e il supporto delle associazioni locali

Tre serate speciali per salutare a teatro l’arrivo del Natale e condividere qualche ora all’insegna della spensieratezza. Torna l’iniziativa “Natale a teatro nelle frazioni”, giunta alla sua quinta edizione. Domenica 10, sabato 16 e giovedì 21 dicembre, sempre alle 21, tre spettacoli a ingresso gratuito, per iniziativa dell’Amministrazione Comunale, con l’organizzazione di Fita Rovigo Aps (Federazione Italiana Teatro Amatori) e la collaborazione di associazioni e comitati delle frazioni.

Ma ecco nel dettaglio il cartellone. Si parte domenica 10 nel teatro parrocchiale di Fenil del Turco con la compagnia I Sbregamandati di Polesine Camerini che porterà in scena la commedia “La Sbraghssona” di Mendes Bertoni: la storia di un’umile famiglia di campagna in cui l’obiettivo principale di Tea, moglie e madre con un carattere difficile, è di far sposare la sua unica figlia e sistemarla. Ma un imprevisto manda all’aria i piani della donna.

Si continua sabato 16 nel teatro parrocchiale di Grignano con la compagnia Nove etti e mezzo di Villa d’Adige di Badia Polesine in “Parcheggio a pagamento” di Italo Conti, storia ambientata nella casa di riposo Villa Arzilla, struttura alquanto discutibile. Qui vive da quattro anni Beatrice, anziana abbandonata lì dai parenti serpenti contro i quali la donna, aiutata dalla compagna di stanza Nana, progetta un piano per vendicarsi.

Si chiude giovedì 21 nell’atrio della scuola primaria di Mardimago con La bottega dei commedianti e lo spettacolo “Don Giacinto (Disavventure e tentazioni in parrocchia)” di Severino Zennaro: nella sacrestia di un piccolo paese di provincia un bravo parroco deve celebrare un matrimonio alquanto insolito perché al momento della confessione tutti i protagonisti gli creano situazioni imbarazzanti. Il prete dovrà anche respingere le avances di alcune donne.

Questa rassegna da alcuni anni arricchisce l’offerta di intrattenimento ed è sempre molto seguita e partecipata – sottolinea l’assessore alla Cultura Benedetta Bagatin – perché il teatro è un ottimo strumento di partecipazione e condivisione in attesa dell’arrivo delle festività. Un sentito ringraziamento va anche alle associazioni del territorio, parrocchia di Fenil del Turco, circolo Noi San Benedetto di Grignano e Polisportiva di Mardimago che da supportano Fita negli eventi».

«Portare il teatro nelle frazioni dà sempre molta soddisfazione per il calore e l’accoglienza del pubblico – afferma la presidente di Fita Rovigo Aps Roberta Benedetto – e quindi siamo molto grati all’Amministrazione comunale per averci dato di nuovo questa opportunità. Il programma 2023 sarà all’insegna del divertimento e della condivisione». Al termine di ogni spettacolo un brindisi conviviale per scambiarsi gli auguri per le festività. L’ingresso è libero. Info ai numeri  ai numeri 349 4297231 – 340 1045590 – fitarovigo@gmail.com oppure alla pagina facebook dedicata.

 

 
 
 

Le più lette