venerdì, 23 Febbraio 2024
 
HomeVeronaL'Arena riapre ai visitatori per le festività

L’Arena riapre ai visitatori per le festività

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Dal 7 dicembre al 7 gennaio l’Arena torna accessibile ai visitatori, i musei civici sempre aperti, con chiusura solo a Natale e 1° dell’anno.

Ampia programmazione di aperture e tante proposte ai Musei civici veronesi, che si preparano ad accogliere nel lungo periodo natalizio i tanti turisti e cittadini in visita.

Riapertura temporanea dell’Arena

Garantita fino al 7 gennaio la possibilità di visita all’Anfiteatro che, successivamente, per poter proseguire con gli interventi di valorizzazione e restauro in programma, resterà chiuso dall’8 gennaio al 9 febbraio. Seguirà nel 2024 una nuova riapertura dal 10 febbraio al 15 marzo, dalle 9 alle 15.
Tutti i musei, oltre al consueto orario, effettueranno apertura regolare anche nelle giornate dell’8 e 26 dicembre. Casa di Giulietta (orario 9-19), con ingresso fino al 7 gennaio 2024 dal Teatro Nuovo in piazzetta Navona, Anfiteatro Arena (orario 9-15) e Museo di Castelvecchio (orario 10-18) saranno accessibili in via eccezionale anche lunedì 11 dicembre.
Il calendario completo degli appuntamenti, con gli eventi programmati anche nella prima settimana di gennaio 2024, è consultabile sul sito dei Musei civici.

Museo di Castelvecchio

Fino al 14 gennaio 2024, la mostra ‘L’arte dell’ingegno.
La collezione Clavis e altri tesori’ a cura di Antonella Arzone e Valentina Conforti. L’esposizione rappresenta l’esito di un progetto di ricerca nato dalla collaborazione tra il Museo di Castelvecchio e l’azienda Conforti di San Martino Buon Albergo, produttrice di casseforti e sistemi di sicurezza integrati da più di cento anni a Verona.
Informazioni ulteriori sugli eventi in programmazione sul sito del Museo di Castelvecchio (https://museodicastelvecchio.comune.verona.it/)

Galleria d’Arte Moderna Achille Forti

Da pochi giorni è stata inaugurata la nuova sala dedicata al Divisionismo italiano. Presentata per la prima volta l’opera di Angelo Dall’Oca Bianca ‘Gli amori delle anime’ (1898), finalmente esposta con l’importante cornice lignea progettata nel 1909.
Fra le opere in mostra il dipinto ‘L’amore nella vita’ (1901/1904) di Giuseppe Pellizza da Volpedo, prestito dalla Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino.
Fino al 3 marzo 2024, è inoltre possibile visitare l’inedito progetto dell’artista Giulio Paolini – Et in Arcadia ego’, a cura di Patrizia Nuzzo e Stefano Raimondi. Un ritorno a Verona per Paolini, che tra il 2001 e il 2002 era stato protagonista di un’antologica a Palazzo Forti, storica sede della Galleria d’Arte Moderna. Oggi come allora, l’artista ha immaginato un percorso lirico e concettuale caratterizzato dagli elementi chiave della sua ricerca, in cui lavori inediti, concepiti per il museo veronese, dialogano con opere della collezione GAM, come L’apparizione della Vergine, presente nella raccolta civica dal 2002.
Ancora, fino al 6 ottobre 2024, la nuova esposizione Contemporaneo Non-Stop/Il respiro della natura ARIA, a cura di Patrizia Nuzzo, realizzata in occasione della diciannovesima edizione della Giornata del Contemporaneo.
Informazioni ulteriori sugli eventi in programmazione sul sito della GAM.

Museo Archeologico al Teatro Romano

Fino al 6 ottobre 2024 esposizione ‘Immagini di terracotta’ a curata da Margherita Bolla. Tutte le informazioni sul sito museoarcheologico.comune.verona.it.
 
 
 

Le più lette