venerdì, 1 Marzo 2024
 
HomeBreaking NewsPadova, la rotatoria di Via Luigi Einaudi dedicata agli “Eroi della Sanità”

Padova, la rotatoria di Via Luigi Einaudi dedicata agli “Eroi della Sanità”

Tempo di lettura: 3 minuti circa

E’ stata scoperta questa mattina la targa che dedica agli “Eroi della Sanità” la rotatoria lungo via Luigi Einaudi a San Lazzaro

La proposta nasce nel 2020 su iniziativa dell’ora ex consigliera Vanda Pellizzari che a maggio 2020 depositò la mozione approvata in Consiglio che impegnava l’amministrazione a intitolare uno spazio pubblico agli Eroi della Sanità. L’iter amministrativo si è ora concluso con il parere favorevole della Commissione Toponomastica.

La targa è significativamente collocata vicino all’area dove prossimamente sarà realizzato il nuovo polo ospedaliero di Padova Est. (continua a leggere dopo la gallery)

 

“La sanità a Padova è da sempre un’eccellenza – ha evidenziato il presidente del Consiglio Comunale Antonio Foresta -: per avere una sanità così, non bastano le infrastrutture. Ci vogliono anche donne e uomini capaci e professionali ed estremamente motivati. Lo abbiamo scoperto in occasione del Covid. Abbiamo superato un’emergenza pandemica mai affrontata prima, grazie all’abnegazione, al coraggio, alla dedizione di migliaia di donne e uomini che lavorano nel nostro sistema sanitario. Durante la pandemia, li abbiamo ammirati eli abbiamo ringraziati. Di tutto questo ci stiamo dimenticando troppo in fretta. Ho trovato quindi molto appropriata la proposta, che per prima ha avanzato la ex consigliera comunale Vanda Pellizzari, di ricordare con un segno tangibile questi EROI DELLA SANITA. E’un piccolo segno, ma credetemi ha un valore simbolico enorme. Voglio ringraziare tutti i consiglieri e gli assessori che nel tempo hanno sostenuto questa iniziativa. Padova e i padovani non dimenticano chi li ha protetti e curati in uno dei periodi più difficili della nostra storia”.

“Il Comune di Padova ha voluto dimostrare gratitudine verso tutto il personale del Servizio Sanitario Nazionale per la professionalità dimostrata e lo spirito di sacrificio espresso, che ha contribuito a salvare tante vite umane – ha aggiunto l’assessore alla cultura Andrea Colasio -. Intitolare uno spazio pubblico è da sempre un gesto simbolico delle comunità per ricordare un avvenimento importante, una personalità di spicco, un simbolo della propria storia e cultura. Dedicare quindi questa rotatoria agli Eroi della Sanità è un azione da un lato concreta, con questa targa, dall’altro simbolica, con la quale vogliamo fissare e tramandare alle future generazioni, perché ne facciano memoria un sentimento il sentimento di grande riconoscenza della cittadinanza tutti per queste donne e questi uomini, che hanno compiuto una missione ben al di là di quelli che erano i loro compiti ordinari. Anche così si rafforza e consolida il senso di una comunità”.

“Desidero innanzitutto ringraziare vivamente il Presidente del Consiglio, Antonio Foresta, l’Assessore alla cultura Andrea Colasio e tutta l’amministrazione comunale per aver dato seguito e concretizzato la mia mozione presentata e approvata in consiglio nel maggio 2020 – ha commentato Pellizzari -. Con la stessa, chiedevo che fosse dedicato uno spazio pubblico nella nostra Padova agli Eroi della sanità. E’ passato un po’ di tempo ma nessuno di noi ha dimenticato quanto è accaduto a causa della pandemia da Covid-19, migliaia e migliaia di morti in tutto il mondo. Anche l’Italia è stata duramente colpita e, in particolare, il Veneto è stato tra le regioni italiane che più ha pagato in termini di vite umane. La situazione sarebbe stata molto più tragica se, fin da subito, non si fossero attivati loro: medici, infermieri, addetti alla sanificazione, volontari della Croce Rossa e Croce Verde, farmacisti e spero di non dimenticare nessuno. Tutti indistintamente in prima linea a combattere questo nemico di cui non si sapeva nulla. L’hanno fatto in silenzio, senza perdere tempo, non si poteva sentire la stanchezza e nessuno si è mai tirato indietro. Anzi, purtroppo, molti di loro hanno perso la loro stessa vita per salvare quella degli altri. Questi sono gli Eroi della sanità: ringraziamoli e ricordiamoli affinché il loro lavoro, fatto di professionalità, sacrificio e altruismo sia di esempio per le future generazioni. Ringrazio ancora l’Amministrazione per aver scelto questo spazio che ritengo significativo in quanto vicino al nuovo grande e importante Ospedale che sarà realizzato a breve”.

Alla cerimonia hanno preso parte anche il dott Tiziano Martello dell’Azienda Ospedale Università di Padova, il colonnello Rossano Matranga direttore del dipartimento militare medico legale dell’ esercito , Padre Giulio Pagnoni abate della Basilica di Santa Giustina e il consigliere comunale Ivo Tiberio a cui si sono aggiunti vari rappresentanti delle realtà coinvolte nell’emergenza sanitaria della Pandemia da Covid19.

 
 
 

Le più lette