mercoledì, 28 Febbraio 2024
 
HomeVenezianoVeneto orientaleSan Donà punta a ospitare un Its - Istituto tecnico superiore

San Donà punta a ospitare un Its – Istituto tecnico superiore

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Sono stati avviati i contatti tra il Comune e le associazioni di categoria, per individuare quali indirizzi sviluppare sul territorio

Anche San Donà punta a ospitare un Its, un istituto tecnico superiore. E’ il progetto a cui sta lavorando l’Amministrazione comunale insieme alle categorie economiche del territorio.

Per porre le basi del progetto, si è svolto nei giorni scorsi in municipio un incontro tra l’Amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco Alberto Teso e dall’assessore all’Istruzione Margherita Michielin, e tutti i possibili protagonisti di questo progetto.

In tal senso, hanno partecipato le associazioni imprenditoriali di categoria, con i rappresentanti di Confindustria, Ascom, Confartigianato e Apindustria. Erano presenti anche alcune tra le principali aziende del territorio: Dal Ben Spa, Texa Spa, Lafert Spa , Master Italia Spa, Sandonauto, Omin Dradura, Veritas, Atvo, Elettromeccanica Viotto, Imesa. Ma anche i dirigenti scolastici dei due principali istituti professionali di San Donà: Vincenzo Sabellico per l’Istituto Alberti e Rino Cuccurullo per il Volterra. Da soli i due istituti contano circa 600 diplomati all’anno. Era inoltre presente il direttore dell’ITS Information Technology Volpato di Padova, Stefano Ziroldo.

ITS a San Donà, il sindaco Teso: “Tema fondamentale per la formazione”

“Far partire a San Donà un Istituto tecnico superiore è il nostro principale obiettivo in tema di formazione – spiega il sindaco Alberto Teso – Si tratta di un corso di specializzazione biennale post-diploma, altamente qualificato, che prevede tre giorni di lezione in aula e due di formazione direttamente in azienda. Le imprese della San Donà 2.0 hanno assoluta necessità di programmatori, tecnici informatici, esperti di cybersecurity, di Intelligenza Artificiale, di realtà virtuale e realtà aumentata. Se chiedete a un imprenditore oggi qual è la sua preoccupazione principale non vi parlerà di costi, materie prime o concorrenza internazionale. Vi dirà che non trova personale qualificato”. 

Per Teso la città è attrezzata per ospitare questo tipo di offerta formativa. “Noi oggi abbiamo gli strumenti per superare tutto questo. Abbiamo gli spazi, e mi riferisco all’ex Montale – prosegue Teso – Abbiamo le associazioni di categoria e soprattutto le aziende pronte a dare disponibilità per gli stage e assumere, subito, i ragazzi. Abbiamo alcune tra le scuole superiori migliori della provincia, che ospitano 10.000 studenti, seimila dei quali provenienti da fuori San Donà. E abbiamo, soprattutto, l’interesse della fondazione ITS Digital Academy Mario Volpato di Padova, una delle otto fondazioni in Veneto abilitata all’erogazione di questo tipo di corsi”.

“Il tessuto imprenditoriale sandonatese merita sicuramente un corso di formazione post-diploma – ha spiegato il direttore dell’ ITS Information Technology Volpato di Padova Stefano Ziroldo – ora si tratta di capire quali profili professionali possano maggiormente interessare alle imprese. Siamo sulla strada giusta e questo è il modo corretto di procedere”.

 
 
 

Le più lette