venerdì, 23 Febbraio 2024
 
HomeVicentinoBassanoA fine girone d’andata FC Bassano a caccia di una comoda salvezza

A fine girone d’andata FC Bassano a caccia di una comoda salvezza

Tempo di lettura: 2 minuti circa

In questi primi mesi della stagione 2023-24 la società del presidente Baggio, promossa in serie D lo scorso giugno, ha dimostrato di saperci stare nella categoria. La squadra di mister Alessandro Pontarollo ha infatti ben figurato anche fuori casa, dove in otto sfide disputate finora è uscita sconfitta solo contro il Dolomiti Bellunesi

Se l’obiettivo annunciato ad inizio stagione era la salvezza, al giro di boa i tifosi dell’FC Bassano potrebbero essere legittimati dal sognare anche qualcosa di più. Al termine del girone d’andata i giallorossi sono infatti quinti in classifica generale, occupando l’ultima posizione valida per la qualificazione playoff.

Un risultato in linea con qualcosa di più di una salvezza tranquilla, almeno secondo la tabella di marcia, ma l’obiettivo che la società continua a predicare è quello di raggiungere quanto prima la riconferma in serie D. Il girone C della massima categoria del calcio dilettantistico è saldamente guidato dall’Union Clodiense Chioggia, che ha già un vantaggio di 12 punti sul Treviso.

In questi primi mesi della stagione 2023-24 la società del presidente Baggio, promossa in serie D lo scorso giugno, ha dimostrato di saperci stare nella categoria. La squadra di mister Alessandro Pontarollo ha infatti ben figurato anche fuori casa, dove in otto sfide disputate finora è uscita sconfitta solo contro il Dolomiti Bellunesi, subendo solo tre reti complessive fuori dalle mura del Mercante.

Più balbettante invece l’andamento in casa, dove i giallorossi sono stati in grado di ottenere importanti risultati ma anche cadute più rovinose. Tra queste la sconfitta per 3-0 con l’Adriese alla quarta giornata, in una partita segnata da alcuni errori arbitrali, mentre al Mercante è arrivata la gioia di piegare per 2 a 0 il Treviso, squadra corazzata con ambizioni importanti.

Per l’obiettivo della salvezza al Bassano serve ancora qualche punto, circa 15, per essere tranquilli e poter festeggiare la permanenza in serie D. I ragazzi di Pontarollo hanno ora 9 lunghezze di vantaggio dalla zona play-out, un gap abbastanza rassicurante ma da non sottovalutare in una categoria complessa e combattuta come la D. In questo scenario, però, sognare anche qualcosa di più non è esagerazione.

Assoluto protagonista della corsa dell’FC Bassano finora è stato Taiwo Olonisakin che con sei centri già messi a segno è il capocannoniere della squadra e punto di riferimento davanti, condividendo con Forte e Fagan fortune e oneri, a cui si aggiunge dalla panchina l’ex giocatore del Vicenza Filip Raicevic.

In generale, però, i giallorossi spiccano per la loro tenuta difensiva con sole 13 reti subite in 17 match che ne fanno la seconda miglior difesa del campionato, dietro soltanto alla capolista Unione Clodiense Chioggia. I vari Seno, Stefanelli, Cunico, Marchiori, Zanata hanno costruito una cerniera difensiva solida, tanto che l’estremo difensore Davide Costa ha già registrato 8 cleen sheet, ovvero partite senza subire gol.

Luca Strapazzon

 
 
 

Le più lette