domenica, 3 Marzo 2024
 
HomeAppuntamentiAl via l'Eurocarnevale a Verona. Corsi (Lega -LV): «Il più grande d'Europa,...

Al via l’Eurocarnevale a Verona. Corsi (Lega -LV): «Il più grande d’Europa, porterà turismo nella nostra città»

Tempo di lettura: 2 minuti circa

È stato presentato in Consiglio regionale del Veneto, l’Eurocarnevale veronese – che fa parte di una serie di eventi legati al Carnevale di Verona – e che si terrà il 26 e 27 gennaio.

“Eurocarnevale, un evento che dal 1997 promuove e dà prestigio alla Città di Verona con quasi duemila figuranti, spettatori che arrivano da tutta Europa, le maschere nazionali che sfilano lungo le strade cittadine”.

Con queste parole Enrico Corsi, consigliere veronese dell’Intergruppo Lega – Liga Veneta, presenta l’appuntamento del ‘Carnevale Europeo’ che si terrà nelle giornate del 26 – 27 Gennaio 2024.

“La nostra Città di Verona, e da quest’anno anche Desenzano – prosegue Corsi – diventano le capitali del carnevale della zona ovest del Veneto allargandosi anche alla città lombarda lambita dalle acque del lago di Garda e siamo certi che sarà anche un grande evento che porterà turismo nelle nostre strutture ricettive”.

La storia del Carnevale a Verona

Il Bacanal del Gnoco, giunto alla sua 494° edizione, è stato aperto ufficialmente a Verona lo scorso 6 gennaio. Uno dei Carnevali tra i più antichi d’Italia, con i suoi 600 anni di storia, che ha ottenuto la certificazione Ministero della Cultura, grazie alle recenti ricerche pubblicate dall’Archivio di Stato di Verona. Già descritto in testi che risalgono al ‘700, la formula attuale nasce nel 1531. Da allora il Carnevale di Verona si è allargato a ogni quartiere della città, ognuno dei quali ha la sua maschera, inventata o ispirata a un personaggio storico o ad un mestiere.

Quello di Verona si caratterizza, rispetto ad altre manifestazioni, “per riunire in sé non solo la ritualità storica e fortemente identitaria della città, con il Venerdì Gnocolar, la sfilata di carri e gli oltre 50 eventi in città e 70 in provincia, ma anche le tante attività di volontariato e solidarietà presso ospedali, case di cura, scuole e associazioni che durante tutto l’arco dell’anno vedono presenti le antiche maschere della città di Verona e il loro ‘Sire’, il Papà del Gnoco”, spiega e il consigliere regionale veronese di Lega – LV, Enrico Corsi.

“Inoltre, – aggiunge Corsi – il Carnevale di Verona è il Carnevale più grande d’Europa con 131 Comitati che lo compongono in tutta la città e la provincia, e la più importante e più antica sfilata è quella Papà del Gnoco. Il venerdì grasso è per i veronesi ‘Venardi gnocolar’, con l’attesa sfilata dei carri attraverso la città. Del Carnevale fanno parte anche altre figure tradizionali quali il Bacco, sorta di contraltare burlesco della figura centrale del Papà del Gnoco, che avrebbe dato il nome all’intera cerimonia Bacanal”, conclude Enrico Corsi.

 

 
 
 

Le più lette