venerdì, 23 Febbraio 2024
 
HomeVenezianoRiviera del BrentaControllo di vicinato contro i furti: a Mira circa 1000 volontari e...

Controllo di vicinato contro i furti: a Mira circa 1000 volontari e quasi 50 gruppi o coordinatori per dedicarsi alla sicurezza di tutti

Tempo di lettura: 2 minuti circa

A Mira da anni a dare una mano alle forze dell’ordine contribuendo a fare deterrenza con cartellonistica sono da decenni i gruppi di controllo del vicinato

Nelle scorse settimane in Riviera del Brenta si è vissuto un vero e proprio allarme furti. Interi paesi hanno avuto il problema dell’assalto da parte di bande di ladri alle proprie abitazioni o anche alle automobili o garage. A Mira da anni a dare una mano alle forze dell’ordine contribuendo a fare deterrenza con cartellonistica sono da decenni i gruppi di controllo del vicinato e nelle scorse settimane c’è stato un vero e proprio cambio di guardia. Dopo 10 anni nelle veste di coordinatore, Daniele Ferrante infatti ha passato il testimone ad Alessandro Mazzucco. Il passaggio di consegne è stato ufficializzato durante la consueta riunione tra i referenti territoriali, l’amministrazione comunale, la Polizia Locale e la Tenenza dei carabinieri.

“Un grande ringraziamento a Daniele Ferrante – ha detto il sindaco di Mira Marco Dori – che in questi anni ha saputo condurre con capacità i gruppi di controllo di vicinato. A Mira stiamo parlando di circa 1000 volontari e quasi 50 gruppi o coordinatori che hanno messo a disposizione della comunità il loro tempo e attenzione. Un grosso in bocca lupo al nuovo coordinatore Alessandro Mazzucco e a quanti lo aiuteranno nella gestione e crescita della rete associativa”.

Durante la riunione, coordinata dal sindaco Dori alla presenza dei referenti dei gruppi e del comandante della caserma carabinieri Marco Occhipinti e dei viceistruttori di Polizia Locale Gabriele Fumai e Cristian Pellegrin, si è trattato dei temi della sicurezza e della prevenzione dei reati e delle truffe, compresa l’illustrazione del del nuovo sistema di videosorveglianza comunale che verrà realizzato nel 2024, con nuovi occhi elettronici in tutte le frazioni del territorio, frutto di una progettazione comunale vincitrice di un bando ministeriale.

“La presenza del controllo di vicinato nel Comune di Mira ha iniziato la sua operatività nel 2014, con il coordinamento di “Gambarare – Molin Rotto” e in questi anni ha visto l’adesione di oltre un centinaio di famiglie – ricorda Alessandro Mazzucco da quel momento è stato un continuo crescendo in tutto il territorio comunale, con continue aggiunte di nuovi coordinamenti e con decine di famiglie ognuno, fino ad arrivare ad oggi. Il nostro impegno è ora quello di essere presenti in quei quartieri e territori ancora scoperti, con l’intento di fornire la massima collaborazione a carabinieri e Polizia Locale per la prevenzione dei reati”.

E’ stato firmato un protocollo di intesa tra Prefettura di Venezia e i vari Comuni del veneziano nel settembre 2023. Per chi fosse interessato a conoscere l’associazione di controllo del vicinato è possibile avere informazioni visitando il sito dell’ente locale.

Alessandro Abbadir

 
 
 

Le più lette