sabato, 24 Febbraio 2024
 
HomeVenezianoCavarzereElezioni amministrative a Cona, Aggio: “Mi candido per tentare il bis, nel...

Elezioni amministrative a Cona, Aggio: “Mi candido per tentare il bis, nel segno della continuità”

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Correrà con le stesse forze di centrodestra che lo hanno sostenuto nello scorso mandato, il centrosinistra invece temporeggia, spunta a sorpresa una lista di sostenitore della fusione con Cavarzere

Il sindaco di Cona Alessandro Aggio si ricandida per il secondo mandato amministrativo e comincia a così a prendere il via il dibattito politico a Cona in vista delle prossime elezioni comunali che sono in programma per giugno di quest’anno.

I temi sul tavolo della prossima campagna elettorale riguarderanno ovviamente il futuro del paese. Al centro dell’attenzione temi tradizionali, come la viabilità, i servizi e le attività produttive e anche l’immigrazione (anche se inmodo diverso dall’epoca di Conetta); ma anche questioni che sono state oggetto di dibattito e riflessione negli ultimi anni, come ad esempio la fusione fra i Comuni di Cona e Cavarzere, per la quale potrebbe nascere addirittura una forza politica ad hoc.

Il sindaco Alessandro Aggio, anche se, ovviamente, non ha formalmente ufficializzato la sua candidatura, ha deciso di ricandidarsi alla guidadel Comune per proseguire con un secondo mandato amministrativo quanto intrapreso, nel segno della continuità e lo annuncia pubblicamente.

“Io e la mia coalizione di centrodestra –fa sapere Aggio –abbiamo deciso di candidarci alla guidadel Comune di Cona per ilsecondo mandato amministrativo. Ad appoggiarci ci saranno i partiti di Fratelli d’Italia la Lega e le liste civiche legate alle realtà territoriali, anche associative. Abbiamo deciso di voler portare avanti con la mia ricandidatura a sindaco il lavoro fin qui portato avanti con la convinzione che è stato fortemente apprezzato daicittadini di Cona in questi 5 anni”.

Se per il centrodestra c’è la conferma della ricandidatura del sindaco Alessandro Aggio, nel centrosinistra, perora, tutto è ancora in alto mare.

“Puntiamo – spiega il consigliere comunale Antonio Bottin – a dare agli elettori di Cona unaalternativaa questa amministrazione di centrodestra che non ci haper nulla convinto. Ora ci sarà un franco estretto confronto contutte le forze che ci appoggiano per mettere a fuoco candidatura eprogramma elettorale, necessari a dare risposte precise al territoriodi Cona”.

Ma fra centrodestra e centrosinistra potrebbe arrivareanche una terza formazione, quella cioè dei cosiddetti “fusionisti”, una lista civica di persone di Cona che avrebbero come obiettivo quello diportare avanti il progetto della fusione dei Comuni fra Cavarzere e Cona fin qui voluta solo dal Comune di Cavarzere ma decisamenterifiutata dal Comune di Cona. Freddezza verso questa soluzione infatti, a Cona, è stata espressa sia dalle forze di maggioranza che da quelledell’opposizione di centrosinistra che siedono nel parlamentino cittadino.

Si vedrà se si presenterà questa listadi cui si vocifera.

Motivie argomenti per discutere del futuro di Cona ce ne saranno moltifino al prossimo giugno quando alla finela parola passerà aglielettori che potranno esprimersi con il voto nelle urne.

Alessandro Abbadir

 
 
 

Le più lette