sabato, 24 Febbraio 2024
 
HomeVenezianoChioggiaI sindaci della Costa a Roma per lo status di Comunità Marine

I sindaci della Costa a Roma per lo status di Comunità Marine

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Da Cavallino a Caorle, da Jesolo a Chioggia. Domani i primi cittadini della Costa Veneta saranno ricevuti dal presidente della Camera

Vista del litorale di Jesolo dall’alto

Trasferta romana, domani, martedì 30 gennaio, per i sindaci del G20Spiagge, il network che riunisce le principali località balneari d’Italia, tra cui tutte quelle della Costa Veneta. Una delegazione composta da una quindicina di amministratori incontrerà il presidente della Camera dei Deputati, Lorenzo Fontana, e i responsabili turismo delle forze politiche.

Altro momento particolarmente importante sarà l’incontro con il Presidente della Decima Commissione parlamentare, Gusmeroli: sarà proprio con lui che i sindaci faranno il punto operativo sull’iter della legge sullo “Status di Comunità Marine” e ne verificheranno i tempi di attuazione.

“L’impegno dei sindaci in questi anni non è mai mancato nel sostenere un provvedimento che considerano indispensabile alle proprie comunità per reggere la concorrenza internazionale. Non dimentichiamo mai che il turismo è il primo comparto economico del paese – afferma Roberta Nesto, sindaco di Cavallino Treporti e coordinatrice nazionale del network G20Spiagge –. Noi sindaci vogliamo esercitare sul Parlamento una pressione positiva perché crediamo molto in questa riforma legislativa. Lo Status delle Comunità Marine è una buona proposta. Potrà risolvere, quando attuata nello specifico, per buona parte il difficile rapporto tra residenti e turisti, consentendo alle nostre comunità di vivere con maggiore serenità lo sviluppo del settore”.

I Comuni rappresentati domani a Roma sono: Alghero, Arzachena, Bibbona, Caorle, Castiglione della Pescaia, Cattolica, Cavallino Treporti, Chioggia, Comacchio, Grado, Jesolo, Lignano Sabbiadoro, Riccione, Rosolina, San Michele al Tagliamento, San Vincenzo, Sorrento, Taormina, Viareggio, Vieste.

G20Spiagge, presentato il summit di aprile a Caorle

Intanto, nell’ambito della Fiera dell’Alto Adriatico, in corso di svolgimento fino a mercoledì 31 a Caorle, si è tenuta la presentazione del prossimo summit del G20Spiagge, che si terrà proprio nella località caorlotta.

“Caorle sarà la sede, dal 17 al 19 aprile, del summit annuale del network. In quell’occasione saranno presentati i risultati del grande lavoro svolto finora dai Comuni balneari”, ha annunciato il sindaco Marco Sarto, “La speranza è che proprio l’appuntamento di Caorle possa essere quello in cui potremo annunciare il positivo evolversi dell’iter legislativo dell’attesa riforma che, se adottata, permetterebbe a Città come la nostra di poter gestire al meglio i servizi necessari per i residenti e per gli ospiti”.

A commentare il vertice con il presidente della Camera è anche il sindaco di Jesolo, Christofer De Zotti: “Lo Status di Comunità Marine risponde a un’esigenza pressante delle nostre città, vale a dire riconoscere maggior flessibilità nell’intervenire su questioni profondamente collegate alle nostre dinamiche. Tra queste, un’ampia discrezionalità nell’uso dei fondi derivanti dall’imposta di soggiorno per investire sul benessere di residenti e ospiti non solamente in maniera diretta ma anche in maniera indiretta guardando, ad esempio, al tema della sicurezza e quindi all’ampliamento dell’organico del Corpo di Polizia locale con le assunzioni stagionali”.

 
 
 

Le più lette