mercoledì, 28 Febbraio 2024
 
HomeVeronaIl liceo del made in Italy sbarca anche a Verona

Il liceo del made in Italy sbarca anche a Verona

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

Il liceo delle Scienze umane Montanari parte a settembre con la sperimentazione del liceo del made in Italy: le iscrizioni aprono il 23 gennaio. 

È il liceo cittadino delle Scienze umane Montanari a sperimentare l’avvio del liceo del made in Italy, lanciato dalla premier Giorgia Meloni, durante l’ultima edizione del Vinitaly, proprio a Verona, con l’obiettivo di formare esperti nella promozione delle eccellenze italiane. 

Dopo il liceo Cotta di Legnago, salgono quindi a due le scuole veronesi che a settembre partiranno con la nuova iniziativa. Il liceo Montanari ha deciso di convertire una futura prima classe dell’indirizzo liceo economico sociale, che al momento conta sei sezioni, nel percorso made in Italy.

Le  iscrizioni

In  vista dell’apertura delle iscrizioni il prossimo 23 gennaio sulla piattaforma “Unica” del Ministero dell’istruzione, la scuola organizzerà un incontro per spiegare alle famiglie in cosa consiste il liceo del made in Italy, di cui, al momento, si conosce soltanto il quadro orario del biennio.

La partenza di questo nuovo indirizzo di studi, tuttavia, va a rilento su tutto il territorio nazionale, a causa di una serie di incognite e dei tempi troppo stretti tra la presentazione ufficiale dell’iniziativa e l’avvio delle iscrizioni. Per questo motivo, infatti, la scadenza per presentare la richiesta di adesione alle Regioni e agli Uffici scolastici regionali, inizialmente fissata al 15 gennaio, è stata prorogata a oggi.

Nel Veronese sono nove in totale, tra statali e paritarie, quelle che possiedono i prerequisiti per cimentarsi in questa sperimentazione, ma soltanto nei prossimi giorni si saprà con esattezza quante scuole avranno aderito.

 
 
 

Le più lette