venerdì, 23 Febbraio 2024
 
HomeVicentinoVicenzaLa denuncia di Siotto: "Stazione imbarazzante e incerottata: un pessimo spettacolo per...

La denuncia di Siotto: “Stazione imbarazzante e incerottata: un pessimo spettacolo per chi arriverà a VicenzaOro”

Tempo di lettura: 2 minuti circa

“Siamo ancora con il sottopasso a pezzi dopo il crollo di fine ottobre scorso”

La consigliera comunale della Lista Rucco Simona Siotto

“Nei prossimi giorni offriremo un pessimo spettacolo agli espositori e visitatori di Vicenza Oro. Una stazione vuota, deserta e incerottata, non certo degna della principale manifestazione di settore”. Lo afferma Simona Siotto, consigliere comunale di minoramza in una nota che evidenzia la situazione precaria della stazione ferroviaria della città, a mezzo servizio dopo il crollo, nell’ottobre scorso, del controsoffitto nel sottopassaggio pedonale lato Verona.

Il sottopasso inagibile dal lato binari

“È imbarazzante – spiega Siotto – la situazione nella quale si trova la stazione ferroviaria di Vicenza. Nei prossimi giorni lo potranno apprezzare anche i tanti espositori e visitatori provenienti da tutto il mondo che arriveranno in città per l’edizione invernale di Vicenza Oro”.

“Le problematiche relative alla situazione infrastrutturale della principale stazione ferroviaria della città e della provincia sono note almeno dai fatti dell’ottobre scorso appunto, quando si è verificato il crollo del controsoffitto del sottopassaggio pedonale lato Verona. Da allora – continua la consigliera – nulla si è mosso anzi, il principale sottopassaggio ancora oggi resta chiuso e inagibile, costringendo i viaggiatori a concentrare il flusso nell’unico praticabile, quello lato Venezia”.

Il sottopasso inagivile dall’interno della stazione

“Se fino ad oggi il disagio era noto a pendolari e visitatori occasionali della città – afferma Siotto – nei prossimi giorni questo spettacolo potrà essere in mostra anche ai tanti operatori internazionali e visitatori della principale manifestazione fieristica di settore. Uno spettacolo indegno che fino ad oggi, nei fatti, non ha visto alcun impegno da parte dell’amministrazione. Il biglietto da visita per la città sarà una stazione vuota, deserta e incerottata”.

“Mi auguro – conclude Siotto – che ci sia maggiore attenzione da parte di sindaco e assessori competenti su queste tematiche che danno la cifra e l’immagine della nostra città anche all’estero. Gli appuntamenti che attendo Vicenza nei prossimi mesi sono numerosi e importanti, mi auguro che l’amministrazione ponga la giusta attenzione anche a questi aspetti sollecitando chi di dovere”.

 
 
 

Le più lette