sabato, 2 Marzo 2024
 
HomeVicentinoVicenzaOtto lavoratori in nero nel laboratorio cinese e condizioni igieniche precarie: attività...

Otto lavoratori in nero nel laboratorio cinese e condizioni igieniche precarie: attività chiusa, titolare denunciata

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

Il laboratorio si trova a Mussolente: denunciati dai carabinieri anche gli irregolari

Un’immagine dell’intervento dei carabinieri

Controllo dei carabinieri di Bassano – annuncia una nota dell’Arma – assieme ai colleghi dell’Ispettorato del lavoro in un laboratorio tessile gestito da una cittadina cinese a Mussolente, con 11 dipendenti cinesi e un pakistano. Otto sono risultati in nero e 6 erano irregolari in Italia. I locali erano pieni di una grande quantitià di semilavorato, mentre le condizioni igienico-sanitarie e di sicurezza degli stessi risultavano precarie, compresi i numerosi locali dormitorio dove i dipendenti avevano i loro “alloggi” di fortuna.

I carabinieri hanno chiuso l’attività e hanno denunciato la titolare, una 52enne cinese, per vari reati, da quelli sul lavoro ad aver favorito l’ingresso illegale di clandestini. Denunciate anche le sei persone irregolari.

 
 
 

Le più lette