domenica, 3 Marzo 2024
 
HomeSaluteLa salute a PadovaPadova, trapianto di fegato da donatore a cuore fermo di 92 anni

Padova, trapianto di fegato da donatore a cuore fermo di 92 anni

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Nel 2023 sono stati 452 gli interventi. Attualmente 133 pazienti sono in lista d’attesa per un fegato

Il 2023 è stato un anno eccezionale per il numero di trapianti effettuati presso l’Azienda, registrando un totale di 452 interventi, che rappresenta un aumento significativo di 76 casi rispetto all’anno precedente.

Un altro elemento distintivo di quest’anno  è stato il pionieristico trapianto di cuore da donatore a cuore fermo (DCD controllato), seguito dal primo trapianto di due fegati provenienti da donatori viventi in un unico paziente ricevente.

Nuovo record

Il 2024 ha inaugurato il nuovo anno con un altro record: il paziente che ha ricevuto il fegato di un donatore a cuore fermo di 92 anni è stato dimesso dopo soli 18 giorni e si trova in buone condizioni di salute.

È importante sottolineare che, al momento, non sono stati identificati donatori non a cuore battente in età così avanzata.

Il processo

Va notato che il processo di donazione da donatore a cuore fermo (DCD controllato) è notevolmente più complesso rispetto a quello del donatore a cuore battente, richiedendo non solo l’utilizzo di macchine da perfusione ma anche una vasta esperienza clinica. È altresì rilevante ricordare che l’Italia ha un periodo di accertamento della morte più esteso (20 minuti rispetto ai 2 minuti, ad esempio, dell’Australia), garantendo una maggiore certezza ma comportando anche un prolungato periodo di ischemia.

Il trapianto

Il concetto che l’età non costituisce più un limite per la donazione d’organo è emerso come elemento chiave. A Padova, attualmente, 133 pazienti sono in lista d’attesa per un fegato, con un rischio di mortalità del 5,3%. Molte di queste persone soffrono di tumori maligni al fegato. Nel corso del 2023, sono stati eseguiti 130 trapianti di fegato presso l’Azienda, registrando un aumento del 14% rispetto all’anno precedente, con un notevole tasso di successo del 98%.

 
 
 

Le più lette