domenica, 3 Marzo 2024
 
HomeRodiginoProvincialeRovigo, per il Giorno della Memoria anche il sindaco Gaffeo presente alle...

Rovigo, per il Giorno della Memoria anche il sindaco Gaffeo presente alle celebrazioni

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Il sindaco dimissionario non ha voluto mancare alla cerimonia in Provincia per il Giorno della Memoria, con un discorso profondo sulla potenza delle parole

«La pagina più buia del grande libro dell’umanità». E’ questa l’opinione espressa dal dimissionario sindaco di Rovigo, Edoardo Gaffeo, questa mattina  26 gennaio in Provincia in occasione della celebrazione della Giornata della Memoria, istituita in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti. Il primo cittadino, ormai ex sindaco, era presente a Palazzo Celio  dopo aver rassegnato le dimissioni a Palazzo Nodari il 25 gennaio.

Gaffeo ha deciso di parlare della «potenza della parola» che può essere usata, a suo avviso per «narrazioni perverse» che hanno avuto conseguenze drammatiche. «La parola, uno strumento in grado di costruire ponti- ha detto Gaffeo- connettere culture e promuovere la comprensione reciproca, può altresì essere trasformata in un’arma per la delegittimazione, l’isolamento, la deumanizzazione e, infine, l’esposizione all’odio pubblico di chi è «altro da sé».

«Quando osserviamo il passato, vediamo chiaramente come l’uso manipolatorio della parola – ha rilevato – abbia nei secoli giocato un ruolo chiave nella preparazione alla discriminazione, alla riprovazione sociale, all’isolamento ed infine al tentativo di annientamento del popolo ebraico”. E ha concluso così: «La parola può essere un potente strumento di cambiamento positivo, e spetta a noi utilizzarla per costruire un futuro in cui la diversità sia celebrata e la dignità di ogni individuo sia rispettata».

 
 
 

Le più lette