domenica, 3 Marzo 2024
 
HomePadovanoProvincialeSelvazzano, il maggiore Florio è il nuovo comandante dei Carabinieri

Selvazzano, il maggiore Florio è il nuovo comandante dei Carabinieri

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Selvazzano, il maggiore Florio è il nuovo comandante dei Carabinieri

Il Maresciallo Maggiore Nicola Florio, il 16 gennaio 2024 ha assunto il comando della Stazione Carabinieri di Selvazzano Dentro.

Il Sottufficiale, 40enne originario di Roma, negli anni ha maturato una vasta esperienza ricoprendo più incarichi (Comandante di Squadra presso il 4^ Battaglione Carabinieri Veneto di Mestre (VE) 2005-2007; addetto alla Stazione Carabinieri di Mestre Settembre 2007; vicecomandante alla Stazione Carabinieri di Galzignano Terme 2007 – 2017 e Comandante alla Stazione Carabinieri di Vigodarzere 2017-2024).

Specializzato Carabiniere a Cavallo, insignito di diverse onorificenze italiane ed estere tra cui Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica italiana, Medaglia al Merito della CRI, Medaglia al Merito di Lungo Comando, Medaglia per operazioni NATO ex Jugoslavia, Medaglia per missione internazionale in Iraq, Cavaliere Ordine Sant’Agata della Repubblica di San Marino, nell’anno 2018 ha partecipato e coordinato le attività dell’Arma, in collaborazione con la locale protezione civile, nel principio di esondazione del fiume Brenta che ha previsto l’evacuazione di centinaia di persone dalla propria abitazione per la loro messa in sicurezza (in relazione a tale attività il Sindaco riteneva concedere Encomio Solenne).

Nel difficile periodo della pandemia da Covid-19, coordinando e partecipando a tutte le attività dell’Arma nella salvaguardia della salute pubblica e dell’ordine e della sicurezza pubblica, si è prodigato acchè farmaci salvavita e viveri di prima necessità arrivassero ai bisognevoli. Ha condotto articolate e complesse attività d’indagine con conseguenti molteplici arresti nei confronti:

  • di una rete di spaccio di stupefacenti nella zona arginale di Vigodarzere e Pontevigodarzere (Pd);
  • di una organizzazione dedita a truffe e furti di energia elettrica ed idrica, anche ai danni del Comune;
  • di soggetti dediti a bruciare abitualmente rifiuti pericolosi, con la conseguente salvaguardia della salute pubblica.

Nell’anno 2022 gli veniva concesso Encomio dal Comandante della Legione Carabinieri Veneto per aver coordinato partecipandovi tempestiva ed articolata attività d’indagine che permetteva, in brevissimo tempo, di arrestare un soggetto che compiva gravi atti persecutori e vessatori, nei confronti dell’ex compagna, sino a tentare di incendiarle l’abitazione per due volte.

Ha infine svolto numerose altre attività finalizzate alla lotta alla criminalità, con particolare attenzione alla prevenzione ed al contrasto dei furti in abitazione del fenomeno delle truffe nei confronti di anziani, delle violenze di genere e nei confronti delle donne. A riguardo inoltre organizzava ed effettuava svariati convegni ed attività divulgative, presso il Municipio, le parrocchie e nelle scuole di ogni ordine e grado.

 
 
 

Le più lette