mercoledì, 28 Febbraio 2024
 
HomeVeronaTaxi Rosa: il servizio di trasporto notturno per le donne potrebbe arrivare...

Taxi Rosa: il servizio di trasporto notturno per le donne potrebbe arrivare anche a Verona tra qualche settimana

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

Comune di Verona e rappresentanti dei tassisti si sono incontrati questa mattina per trovare un accordo per far partire il “Taxi Rosa” in un paio di settimane. 

Arriva anche a Verona il  “Taxi Rosa”, una buona pratica già attiva in alcune città italiane ed estere che garantisce il trasporto serale e notturno alle donne che si sostano in città da sole.

L’idea – spiegano dal Comune – nasce per garantire sicurezza e libertà di movimento alle donne, per permettere loro di rientrare a casa dopo essere andate al cinema, a teatro o dopo una serata trascorsa con amici e amiche e sapere di poter contare su una persona che aspetta finché non sei entrata in casa.

L’iniziativa vedrebbe la collaborazione tra Comune di Verona e i tassisti, e parte dall’assessora alla Sicurezza Stefania Zivelonghi insieme all’assessore al Commercio Italo Sandrini, il presidente del Consiglio comunale Stefano Vallani, la vicepresidente Veronica Atitsogbe e la consigliera comunale delegata alle Pari Opportunità Beatrice Verzè.

In mattinata le parti si sono incontrate per trovare una soluzione che, nel giro di un paio di settimane, possa dare inizio a questa ulteriore misura di tutela a favore delle donne, e che va ad aggiungersi al servizio già attivo di bus a chiamata “Scipione il bus a prenotazione” per garantire una sempre maggiore mobilità sicura ai cittadini.

“L’incontro di oggi – ha spiegato l’assessora alla Sicurezza Stefania Zivelonghi -, che è stato con le rappresentanze dei tassisti, ha dato il via alla formulazione di una proposta che credo potremmo vedere attiva nel giro di un paio di settimane. I tassisti hanno mostrato molto interesse a riguardo, e a breve formuleranno una proposta adeguata. Il tutto andrà ad aggiungersi alle altre misure, alcune delle quali già in essere, che verranno pubblicizzate e diffuse sul territorio”.

 

 
 
 

Le più lette