venerdì, 23 Febbraio 2024
 
HomePadovanoCamposampierese OvestTrasporto fasce deboli: a Villanova di Camposampiero verso i vent’anni di Club...

Trasporto fasce deboli: a Villanova di Camposampiero verso i vent’anni di Club 3

Tempo di lettura: 2 minuti circa

L’associazione di Villanova di Camposampiero conta più di trecento soci, 20 volontari e 26 autisti

Ci sono collaborazioni e amicizie che nascono guadagnando sul campo la reciproca stima perché, quando i valori per cui ci si impegna sono gli stessi, non si può che andare d’accordo reciprocamente. A parlare èlì’assessore ai servizi sociali Elena Pagetta in riferimento a Club 3, “è una delle più grandi associazioni per il trasporto delle fasce deboli del Veneto, 26 autisti, 20 volontari, più di 300 soci e tutti alla soglia dei vent’anni di attività dove possiamo dire davvero che il Club tre ne ha fatta di strada”.

I chilometri percorsi dagli autisti e dagli accompagnatori ogni anno sono sempre di più e l’impegno è aumentato in proporzione ai bisogni, per cercare di aiutare quante più persone possibili. Un’attività attenta, precisa, quotidiana e discreta e per gli utenti un servizio di qualità portato avanti da volontari zelanti, affiatati, sensibili e cordiali.

Non solo, il Club tre organizza i soggiorni climatici al mare e in montagna, gite sociali in mete interessanti dal punto di vista storico e culturale e i corsi di acqua gym alle terme euganee.

Tutte queste attività sono per gli stessi volontari un modo per restare giovani e attivi.

“Nel 2023 dal bilancio comunale – spiega l’assessore Pagetta – abbiamo subito destinato 25.000,00 euro, il Club tre ne poteva mettere a disposizione 12.000,00 euro, una somma considerevole per una associazione, che negli anni è riuscita ad accantonare per far fronte alle spese impreviste degli automezzi. Ad aiutare a realizzare questo ambizioso progetto è arrivata la ditta Kioene, che con un contributo di 5.000,00 euro ha chiuso la partita con l’acquisto di un nuovo mezzo che ha sostituito il pulmino Mercedes del comune”.

Una nuova Opel Combo adattata al trasporto delle carrozzine, che risponde meglio alle esigenze del trasporto, perché è meno inquinante e può entrare anche nelle zone con restrizioni, è più piccolo e quindi più facile da guidare e da parcheggiare e consuma meno. Il nuovo mezzo si va ad aggiungere agli altri tre automezzi dell’associazione.

L’Amministrazione di Villanova di Camposampiero a nome di tutta la cittadinanza ringrazia i volontari per la passione e l’amore con cui ogni giorno si mettono a disposizione dei più deboli per consentire loro di affrontare i propri percorsi di cura con maggiore serenità, fornendo inoltre un aiuto fondamentale alle famiglie. “Auguriamo quindi buon lavoro ai preziosi volontari e buona strada” conclude Pagetta

Endrius Salvalaggio

 
 
 

Le più lette