domenica, 3 Marzo 2024
 
HomeVenezianoCavarzereUna farmacia per Cantarana, l’ultima possibilità

Una farmacia per Cantarana, l’ultima possibilità

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Quando venne chiusa circa 12 anni fa, la Regione fece un bando per l’assegnazione che è scaduto nell’ottobre 2023, ora l’iniziativa passa al Comune che è interessato a ripristinarla

Il Comune di Cona punta a realizzare una nuova farmacia nella frazione di Cantarana ma in paese scoppia la polemica.

“Da una delibera regionale del 1982 – spiega il sindaco Alessandro Aggio – è prevista per la frazione di Cantarana del Comune di Cona una sede farmaceutica rurale.
Circa 12 anni fa il farmacista, un dottore che proveniva da un’altra regione, ottenne la possibilità di aprire una farmacia più vicino a casa e chiuse quella di Cantarana. E da allora Cantarana è rimasta sprovvista della farmacia”. 

La Regione Veneto ricorda il sindaco, nel 2010 ha fatto un bando per l’assegnazione delle farmacie regionali vacanti.

“Quel bando – continua Aggio– ha creato una graduatoria che è stata scorsa per 10 interpelli, di cui l’ultimo ad inizio 2023. Tale ultimo interpello ha chiuso definitivamente il bando regionale del 2010. Per le farmacie ulteriormente vacanti dopo questo iter, la Regione Veneto il 16 ottobre 2023, ha mandato una email ai Comuni interessati dicendo che entro 60 giorni avrebbero potuto fare richiesta di prelazione mantenendo la titolarità della farmacia Con questo meccanismo il Comune ha perciò concretamente una serie di strumenti per vedere riaperta la farmacia nel territorio: o gestirla in house, o creare una società partecipata pubblico privata, o, tramite bando pubblico, creare una convenzione per darla totalmente in gestione a terzi, a fronte della corresponsione di un canone”. 

Il Comune di Cona ha così chiesto la prelazione alla Regione Veneto e nei prossimi mesi è intenzionato ad intraprendere la strada della convenzione tramite bando pubblico.

“Si tratta – sottolinea il sindaco – dell’ultimo tentativo per tenere in vita la farmacia di Cantarana, per dare un servizio fondamentalmente a quella frazione. Se non andrà a buon fine il bando comunale, la Regione Veneto potrà cancellare la farmacia dalla frazione di Cantarana rendendo impossibile in futuro la possibilità di ripristinarla, visto che la legge ora parla di una farmacia ogni 3mila abitanti”. 

“E’ quindi – conclude il primo cittadino – nostra intenzione tentare questa strada così, oltre a poter fornire un servizio ai cittadini, il Comune potrà ottenere un canone annuo, al momento ancora da quantificare, ma che sarà tarato da soggetti indipendenti e terzi sulla base di altri esempi simili”.

Alessandro Abbadir

 
 
 

Le più lette