venerdì, 23 Febbraio 2024
 
HomeVenezianoRiviera del BrentaArcheologia e strutture per lo sport, tante soddisfazioni in vista per il...

Archeologia e strutture per lo sport, tante soddisfazioni in vista per il Comune di Mira

Tempo di lettura: 2 minuti circa

“Un anno, il 2024, che vedrà l’avvio anche del cantiere per la riqualificazione del Polo Sportivo Valmarana, con il tanto atteso palazzetto, ma che vedrà anche il ritorno al gioco del campo da calcio di Gambarare”

Fra gli altri obbiettivi in programma da parte del Comune di Mira nel 2024 c’è il completamento della nuova pista di atletica. “Si tratta – spiega il sindaco Dori – di un intervento da 1milione di euro, comprese le nuove torri faro, che è già stato avviato e che verrà completato nei primi mesi dell’anno. Un anno, il 2024, che vedrà l’avvio anche del cantiere per la riqualificazione del Polo Sportivo Valmarana, con il tanto atteso palazzetto, ma che vedrà anche il ritorno al gioco del campo da calcio di Gambarare. Sempre nel 2024 sarà completato il percorso ciclo pedonale di Valmarana e con ogni probabilità saranno avviati i cantieri anche per il collegamento ciclabile di Marano (rotonda Bacchin) e di Malcontenta -Dogaletto, con la ciclabile lungo via Foscara, già autorizzata in consiglio comunale”.

Infine la campagna scavi archeologica a Malcontenta e una nuova scoperta a Giare. “Siamo curiosi poi di attendere l’esito della nuova campagna di scavi e ricerca che con Ca’ Foscari stiamo programmando a Sant’Ilario – conclude il sindaco – ma desta grande interesse anche quanto sta emergendo a Giare, dove la realizzazione del nuovo parco naturalistico ha portato alla luce un insediamento produttivo dell’età del bronzo. Una scoperta che, insieme al sito di Sant’Ilario, ha fatto presto il giro di tutta Italia e che proietta il fronte lagunare mirese in una dimensione storica e turistica tutta da scoprire”. (a.a.)

 
 
 

Le più lette