venerdì, 23 Febbraio 2024
 
HomeVenetoEconomiaCamera di Commercio di Verona: Giorgio Adami eletto imprenditore dell'anno

Camera di Commercio di Verona: Giorgio Adami eletto imprenditore dell’anno

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Giorgio Adami è stato eletto imprenditore dell’anno dalla Camera di Commercio di Verona per aver contribuito in modo sostanziale allo sviluppo dell’economia provinciale.

È Giorgio Adami, l’imprenditore veronese dell’anno, insignito ieri del prestigioso premio Domus Mercatorum dalla Camera di Commercio di Verona a chiusura della 44esima edizione del premio Fedeltà al Lavoro, davanti ad una sala gremita: oltre 300 persone, tra i 44 premiati, dipendenti e imprese con oltre 35 anni di attività e le loro famiglie.

“Le esperienze raccontate oggi – ha affermato Giuseppe Riello, Presidente della Camera di Commercio di Verona – ci hanno dimostrato che sono gli investimenti a generare i più alti ritorni, sia in termini di crescita che di lavoro. Lo sviluppo possono crearlo solo le imprese, se si ricrea nuovamente un ambiente economico ospitale, dai tempi burocratici snelli e con infrastrutture adeguate”.

La motivazione e la storia

Tornando al premio Domus Mercatorum, cioè alla persona che più si è distinta nello svolgimento della propria attività per lo sviluppo socio-economico del territorio: Giorgio Adami ha contribuito in modo sostanziale allo sviluppo dell’economia provinciale. Ha saputo condurre con passione, innovazione e lungimiranza l’azienda di famiglia, Adami Autotrasporti Spa. E’ tra gli ideatori dell’Istituto Tecnologico Superiore Academy LAST per la specializzazione post diploma nell’ambito della logistica, automotive, internazionalizzazione e digital.

La storia di Adami autotrasporti nasce nel 1800 arrivando oggi alla quarta generazione. La Famiglia  Adami attribuisce grande valore al proprio passato pur essendo fortemente proiettata nel futuro. Passione, visione, innovazione della storia dell’impresa. Radici profonde, solidi valori ed evoluzione costante. Franco e Clori sono stati gli artefici dello sviluppo dell’azienda, ora al timone ci sono Giorgio, Stefano e Patrizia e stanno seguendo Filippo, Cristina e Francesca.

Giorgio Adami, da sinistra, con il Presidente Giuseppe Riello e l’imprenditore Luigi Carlon, premiato per la Cultura.

Altre premiazioni

Fipav Verona – Federazione Italiana Pallavolo Comitato Territoriale è andato il premio speciale per lo sport per aver riportato il grande sport nell’Arena di Verona con l’organizzazione della partita inaugurale degli Europei Femminili di Pallavolo Italia-Romania il 15 agosto 2023.

Rimanendo ai riconoscimenti speciali assegnati ieri, la Camera di Commercio ha conferito il premio speciale per la cultura e l’arte alla famiglia Carlon per aver dato Casa ad una Passione, realizzando un percorso espositivo originale e in continua evoluzione, tra capolavori antichi e moderni, nell’atmosfera suggestiva di Palazzo Maffei Casa Museo.

Il premio speciale per il sociale è stato attribuito a Vale un Sogno Cooperativa Sociale per aver saputo offrire nuove opportunità di formazione e inserimento lavorativo ai giovani con disabilità intellettiva, dando centralità alla persona e all’inclusione sociale.

La Giunta della Camera di Commercio ha assegnato i riconoscimento motu proprio, tra questi da segnalare quello consegnato a Neos Spa e all’Aeroporto Valerio Catullo Spa per il prezioso lavoro di squadra che ha consentito il rimpatrio dei nostri connazionali in difficoltà a seguito dei tragici avvenimenti israelo-palestinesi.

Sono stati inoltre premiati: la Famiglia Caserta – Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio Verona, Verona Premia di Mazzola Rino, Giuliatti Mario della Macelleria Giuliatti Snc, Dakota Group Sas Di Zeno Cipriani e l’architetto Vincenzo Laici. E’ stato poi premiato lo “storico” Segretario Generale della Camera di Commercio di Verona, Cesare Veneri, per l’impegno, la professionalità e le competenze profuse nella gestione della Camera di Commercio di Verona dal 1° marzo 2001 al 20 novembre 2022.

Il premio per l’impresa Innovativa è andato alla Maxfone, per la capacità di creare valore attraverso l’analisi dei dati. Quello per l’impresa internazionale è andato al Caseificio Ghidetti e quello per l’impresa femminile ai Supermercati Grisi.

Il premio speciale alla memoria è andato a Fernando Morando per l’impegno a sostegno delle imprese, dell’associazionismo del settore terziario, e dei nostri concittadini all’estero e quale protagonista della vita economica e sociale della nostra provincia.

 
 
 

Le più lette