sabato, 2 Marzo 2024
 
HomeVicentinoVicenzaDimezzati i morti sul lavoro nel Vicentino, gli incidenti sul lavoro diminuiscono...

Dimezzati i morti sul lavoro nel Vicentino, gli incidenti sul lavoro diminuiscono di oltre 2.500 casi

Tempo di lettura: < 1 minuti circa

Il bilancio dei carabinieri dell’Ispettorato del lavoro relativo al 2023

Il prefetto Caccamo tra il maresciallo Venzo e il colonnello Moscati

Oltre 2500 infortuni sul lavoro in meno nel 2023 rispetto al 2022 nel Vicentino: si è passati da 16.047 a 13.457, vale a dire circa il 20% in meno. I morti sul lavoro sono stati 10 a fronte dei 19 del 2022, quindi poco meno della metà. Sono i dati più salienti del bilancio dei carabinieri del Nil (il Nucleo Ipettorato del Lavoro) comandanto dal maresciallo capo Claudio Venzo. I dati sono stati presentati in un incontro nella caserma dei carabinieri di via Muggia, presente il comandante provinciale, colonnello Giuseppe Moscati e il prefetto Salvatore Caccamo.

La diminuzione di incidenti e morti sul lavoro è in linea con il dato veneto e anche quello nazionale, ma a Vicenza è assai più marcata. E’ il frutto di una consapevolezza complessiva della società – è stato fatto notare – ma evidentemente anche i controlli dei carabinieri come il coordinamento della prefettura servono allo scopo. “Sviluppiamo la cultura della sicurezza – ha sottolineato il prefetto – su tre direttrici: azione combinata sul territorio, scambio di dati, sinergia fra le istituzioni”.

 
 
 

Le più lette