sabato, 20 Aprile 2024
HomeRubricheCriptovaluteEcco 3 criptovalute eco-sostenibili su cui investire nel 2024

Ecco 3 criptovalute eco-sostenibili su cui investire nel 2024

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Anche le crypto possono dire la loro sul cambiamento climatico. Ecco perché abbiamo voluto mettere in evidenza i progetti che, oltre a offrire rendimenti, si impegnano a salvaguardare il nostro pianeta

Il riscaldamento globale è diventato uno dei problemi più grandi dei nostri tempi. A conoscenza dei rischi per l’umanità, molte aziende hanno dato vita a nuove pratiche sostenibili. La stessa cosa sta accadendo anche nel mercato delle criptovalute, con diversi progetti eco-sostenibili che stanno emergendo e che cercano di ridurre il loro consumo energetico così da non avere un impatto negativo sull’ambiente.

Di seguito abbiamo messo in evidenza i tre progetti di criptovalute più sostenibili di quest’anno. Quando si cercano criptovalute più efficienti dal punto di vista energetico, gli investitori devono assicurarsi che il team di sviluppo ponga la sostenibilità tra le sue priorità, adottando tecnologie all’avanguardia per ridurre i requisiti energetici o compensare completamente le emissioni di carbonio.

Ecco i tre progetti di criptovalute più eco-sostenibili attualmente presenti sul mercato:

1. Bitcoin Minetrix (BTCMTX)

Una delle migliori criptovalute eco-sostenibili da acquistare nel 2024 è $BTCMTX, il token nativo di Bitcoin Minetrix. Questo progetto adotta un concetto unico di stake-to-mine, che permette alle persone comuni di guadagnare ricompense di mining accedendo a crediti di cloud mining tokenizzati.

Il cloud mining è un processo attraverso il quale le aziende noleggiano il tempo di mining agli utenti, riducendo la necessità di attrezzature e hardware per il mining, costose sia in termini economici sia di consumi. Promuovendo il cloud mining, dunque, Bitcoin Minetrix consente agli utenti di noleggiare attrezzature di mining e incidere molto meno sull’ambiente.

Bitcoin Minetrix è il primo a decentralizzare questo processo, offrendo crediti ERC-20, che rappresentano i crediti di mining cloud. Questi possono essere guadagnati acquistando e mettendo in staking i token $BTCMTX su un contratto intelligente basato su Ethereum. I crediti ottenuti, possono essere utilizzati nell’ecosistema per guadagnare potenza di cloud mining di Bitcoin.

In questo modo gli utenti guadagnano una parte dei ricavi del mining di BTC. Inoltre, tramite lo staking si possono generare rendimenti APY fino al 140%. Da quando è stata lanciata la prevendita, Bitcoin Minetrix ha raccolto più di $11,2 milioni.

Vai alla prevendita di Bitcoin Minetrix

2. eTukTuk (TUK)

eTukTuk è un promettente nuovo progetto eco-sostenibile, costruito sulla blockchain di Cardano con l’obiettivo di contrastare il cambiamento climatico. Sostituendo i tradizionali TukTuk a motore, molto diffusi nei Paesi con economie in via di sviluppo, con veicoli elettrici eTukTuk mira a ridurre significativamente le emissioni di carbonio.

Al momento, il token nativo $TUK è in fase di prevendita e ha raccolto più di $1,3 milioni, offrendo anche enormi ricompense per lo staking con un APY del 850%. La piattaforma, infatti, introduce un nuovo metodo di staking. Gli utenti dedicano i loro token per alimentare i nodi, essenziali per gestire le stazioni di ricarica. Man mano che le transazioni in questi punti di ricarica aumentano, chi ha messo in staking i token vedrà un aumento del suo Annual Percentage Yield (APY).

Inoltre, eTukTuk sta sviluppando un innovativo gioco Play to Earn (P2E) nel quale i giocatori possono guadagnare ricompense guidando il loro Tuk Tuk virtuale per le strade dello Sri Lanka.

Il progetto, dunque, ha una visione molto chiara di come deve essere un sistema di trasporto accessibile, redditizio ed ecologico, che sia anche d’esempio per altri Paesi in via di sviluppo.

Vai alla prevendita di eTukTuk

3. Algorand (ALGO)

A concludere questa lista delle criptovalute più eco-sostenibili c’è Algorand, una blockchain abilitata per i contratti intelligenti fondata dal professore del MIT Silvio Micali che si è assicurato che la rete utilizzi tecnologie con il minor impatto possibile sull’ambiente.

Algorand utilizza un meccanismo di consenso unico chiamato ‘Pure Proof-of-Stake’ (PPoS), il che significa che ogni transazione sulla rete utilizza solo 0,0000004 kg di CO2. Ciò significa che i requisiti energetici annuali di Algorand sono approssimativamente gli stessi di sette famiglie medie.

Inoltre, il team compensa attivamente l’impronta di carbonio della rete utilizzando contratti intelligenti per acquistare crediti di carbonio. Attraverso questo processo, Algorand è diventato carbon-negative su una base netta, il che la rende una delle criptovalute più eco-sostenibili in assoluto.

La decisione della SEC di classificare Algorand come security ha pesantemente colpito la fiducia degli investitori, portando a una diminuzione del 30% nell’ultimo anno. Detto questo, però, il progetto continua a essere molto apprezzato dalla comunità crypto e i suoi obiettivi rimangono in pista.

Acquista Algorand

 

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA A PAGAMENTO
Give Emotions e la testata La Piazza Web non si assumono alcuna responsabilità per il testo contenuto in questo pubbliredazionale (realizzato dal cliente) e non intendono incentivare alcun tipo di investimento.

Le più lette