martedì, 16 Aprile 2024
HomeVenezianoVeneziaL'Archivio della Biennale di Venezia sempre più usufruibile, firmato un protocollo con...

L’Archivio della Biennale di Venezia sempre più usufruibile, firmato un protocollo con la Regione

Tempo di lettura: 2 minuti circa

L’obiettivo è coinvolgere le numerose istituzioni e i soggetti impegnati in ambito culturale, nell’ottica di fare sistema

La Biennale si apre sempre più non solo alla città di Venezia ma anche alla Regione e al mondo. Grazie infatti al protocollo firmato dal Presidente del Veneto Luca Zaia e il Presidente della Biennale Roberto Cicutto, l’immenso archivio dell’Istituzione culturale veneziana, una delle più quotate al mondo, verrà reso sempre più usufruibile e condiviso a quanti ne intendano utilizzare il materiale per creare sapere.
Presenti anche l’assessore regionale alla Cultura, Cristiano Corazzari e per la Biennale anche il direttore generale Andrea Del Mercato e il direttore degli Affari Legali, Istituzionali e delle Risorse Umane della Biennale di Venezia nonché vicario del direttore generale e responsabile organizzativo dell’Archivio Storico delle Arti Contemporanee, Debora Rossi. L’iniziativa si inserisce nel Programma triennale della cultura per il triennio 2022-2024.

“Grazie a questo protocollo questo materiale sarà con più facilità messo a disposizione del territorio – ha ricordato Zaia -.L’obiettivo è coinvolgere le numerose istituzioni e i soggetti impegnati in ambito culturale, nell’ottica di fare sistema per far conoscere al pubblico i materiali dell’Archivio, attraverso l’organizzazione di attività come mostre, workshop, e prodotti editoriali”.

Il mio ringraziamento – prosegue Zaia-, va al presidente Cicutto e a tutti coloro che in questi anni di impegno hanno lavorato al suo fianco. Un impegno, uno sforzo, che ha permesso alla Biennale di crescere ulteriormente, anno dopo anno, arrivando all’attenzione mondiale dei settori della cultura, dell’arte, del cinema. Il lavoro portato avanti da questo straordinario team di professionisti ha dato risultati di altissimo livello per Venezia e per il Veneto. Un saluto a Cicutto, nell’attesa di poter dare il benvenuto di persona al nuovo presidente Buttafuoco”.

L’assessore Corazzari ha ricordato che l’Archivio costituisce “Un patrimonio immenso per la cultura veneta e nazionale. La Regione avrà un ruolo di soggetto coordinatore delle istanze che provengono dal territorio per avviare un’azione di squadra al fine di valorizzare l’archivio grazie all’avvio di nuove iniziative. In questo modo la Biennale, già punto di riferimento della cultura regionale, nazionale e internazionale, diventa anche parte integrante del territorio mettendo, in aggiunta, in risalto il ruolo della Regione del Veneto
in ambito culturale”.

Il Presidente Cicutto, a cui Zaia e Corazzari hanno consegnato un leone in vetro in ricordo della sua esperienza veneziana, ha ricambiato i ringraziamenti e ricordato la proficua collaborazione in questi anni tra Biennale e Regione Veneto.