sabato, 20 Aprile 2024
HomeTrevigianoMogliano Veneto: il distretto socio-sanitario si è trasferito all’Istituto Costante Gris

Mogliano Veneto: il distretto socio-sanitario si è trasferito all’Istituto Costante Gris

Tempo di lettura: 2 minuti circa

A Mogliano Veneto un progetto importante che comincia a diventare sempre più realtà

Un centro unico di prenotazione, un unico punto di accesso alle prestazioni, un punto prelievi, un consultorio familiare e altri servizi di diagnostica multi disciplinare grazie a un team composto da medici di medicina generale, infermieri, pediatri, fisioterapisti, psicologi, specialisti ambulatoriali, assistenti sociali.

Sono questi i servizi garantiti da una Casa di Comunità, un progetto che con il trasferimento del distretto socio-sanitario di piazza Donatori negli spazi dell’Istituto “Costante Gris”, comincia a diventare realtà.

Il distretto socio-sanitario di Piazza Donatori di Sangue subirà infatti un completo rinnovamento per trasformarsi in Casa di Comunità grazie a un protocollo d’intesa tra il Comune di Mogliano Veneto e l’Ulss 2 Marca Trevigiana.I lavori, finanziati in parte anche dal Pnrr, prevedono in particolare consolidamento strutturale, nuovi serramenti, rifacimento di tutti gli impianti e nuove pavimentazioni; inoltre sarà rimesso a nuovo l’ascensore e ripensata la connettività, in previsione anche dell’evoluzione della telemedicina e delle tecnologie che la supportano.

Per quanto riguarda invece gli spazi dell’Istituto Gris in via Torni 51, dove il distretto socio-sanitario si è provvisoriamente trasferito per i prossimi tre anni,si estende su un’area coperta di 1480 metri quadrati. Nella barchessa est, che occupa 697 metri quadrati, ha trovato posto al piano terra un’ampia sala riunioni oltre a delle palestrine per la neuro psicomotricità infantile e una sala per i corsi di preparazione al parto; al primo piano i servizi dell’età evolutiva con studi di neuropsichiatri; psicologi e logopedisti. Nella barchessa ovest al piano terra è stato invece collocato il punto prelievi e lo sportello anagrafe e al primo pianogli ambulatori e studi medici del consultorio familiare. Il distretto ha inoltre due stanze al piano terra, lato nord di Villa Torni, riservate alle attività amministrative. All’esterno: cinque parcheggi riservati alle auto aziendali, tre parcheggi per disabili e un parcheggio esterno per utenti e dipendenti da 3.200 metri quadrati.

“Quale casa migliore per il distretto sanitario se non l’Istituto Gris – ha dichiarato il sindaco di Mogliano Veneto, Davide Bortolato in occasione della firma del protocollo d’intesa sul trasferimento – L’auspicio è che comunque al Gris rimanga in futuro la parte sociale che vede in questo luogo una vera e propria vocazione. È chiaro che l’inizio dei lavori della Casa di Comunità è una notizia storica per il potenziamento di servizi sanitari che il nostro territorio e i nostri cittadini riceveranno”.

“Ringrazio la Regione per la grande collaborazione al fine del raggiungimento di questo traguardo oltre che il Comune di Mogliano e il Commissario straordinario del GrisEnrico Specchio” ha aggiunto Francesco Benazzi, direttore generale dell’Ulss 2. “Un trasferimento che viene arricchito di significati concreti per questo territorio visto che si avvieranno i lavori della Casa di comunità che porteranno in centro a Mogliano nuovi servizi specialistici e nuove tecnologie sanitarie per l’area di competenza”.

Al Gris si potrà arrivarecon mezzi propri o con bus navetta messo a disposizione dal Comune per limitare il disagio.

Marika Andreoli

Le più lette