martedì, 23 Aprile 2024
HomeVenezianoVeneto orientalePortogruaro, Rsa Francescon: investimenti per 3 milioni di euro

Portogruaro, Rsa Francescon: investimenti per 3 milioni di euro

Tempo di lettura: 3 minuti circa

Il Cda dell’Ipab ha approvato il bilancio triennale: avviare la gara per la riqualificazione del padiglione San Gottardo

Approvato il bilancio triennale della Francescon: previsti tre milioni e mezzo di investimenti. A tanto ammontano le opere che verranno realizzate nel corso dei prossimi mesi nella residenza per anziani portogruarese. Nell’ultimo consiglio di amministrazione, presieduto da Caterina Pinelli, è arrivato il semaforo verde alla pianificazione finanziaria ed è stato fatto il punto della situazione sugli interventi che interesseranno l’Ipab, realtà di riferimento per il territorio, che conta 140 ospiti, 68 dipendenti e 60 tra dipendenti di cooperative, fornitori e liberi professionisti.

Per quanto riguarda le costruzioni edili sono in corso i lavori, il cui termine è previsto entro la fine dell’estate 2024, per realizzare il nuovo centro diurno al Padiglione Santo Stefano (che ospiterà 16 anziani) e il collegamento funzionale, totalmente coperto, con il Padiglione Al Parco, vero e proprio corso, spazioso e vivibile, da cui si potrà ammirare un nuovo giardino con percorsi sensoriali. L’inaugurazione degli spazi è previsto per il mese di settembre. Il progetto è stato realizzato da Federica Cusin, mentre le ditte appaltatrici sono la Vrc di Gruaro e la Castellan Impianti di Tavagnacco. L’importo complessivo degli interventi è di 660mila euro, a cui aggiungere circa 100mila euro per gli arredi.

Rsa Francescon, ecco i lavori previsti con i fondi del Pnrr

Sul fronte delle opere previste dal Pnrr, c’è l’attesa riqualificazione dell’intero Padiglione San Gottardo, edificio storico di tre piani da 1.450 mq, datato ai primi anni del Settecento. La gara è stata avviata dalla Città Metropolitana di Venezia e l’aggiudicazione è prevista entro metà aprile. L’appalto sarà di tipo integrato e prevederà quindi anche la progettazione esecutiva.

Dopo la firma del contratto, prevista per metà maggio, la ditta avrà 60 giorni per la progettazione e quindi il cantiere potrà partire per il mese di settembre. È prevista inoltre la creazione di 7 alloggi per anziani non autosufficienti e 3 destinati ai nuclei familiari del territorio in difficoltà abitativa. Il progetto prevede infine la realizzazione di una “Stazione di Posta”: un centro servizi per situazioni di grande povertà. Verrà creato uno spazio lavanderia, un servizio notturno e uno per la distribuzione di capi e alimenti. L’importo dei lavori è di 2milioni e 50mila euro, a cui aggiungere 260mila euro per gli arredi.

«Ringrazio il cda della Francescon e tutto il personale della struttura -ha commentato la presidente dell’Ipab, Caterina Pinelli per il grande lavoro messo in atto in questi mesi. La casa di riposo, nell’imminente futuro, cambierà volto grazie agli importanti interventi previsti, che innalzeranno di molto lo standard, il benessere e la qualità della vita dei nostri ospiti. Ci tengo a sottolineare che il nuovo Padiglione San Gottardo, oltre alla prevista riqualificazione interna, sarà allo stesso tempo un biglietto da visita per tutta la città data la posizione assolutamente di rilievo che ricopre».

«Le rette rimangono stabili. Per i nuovi ingressi non sono previsti aumenti, ma, per un motivo di equità tra tutti gli anziani accolti, un progressivo allineamento degli importi storici più bassi di quelli che attualmente vengono applicati ai nuovi accolti. La Francescon -conclude Pinelli- è una realtà di riferimento per tutto il Veneto Orientale e il vicino pordenonese: lavoriamo affinché la crescita sia continua».