mercoledì, 17 Aprile 2024
HomeBreaking NewsQuinto di Treviso, 400mila euro per piazzale Indipendenza ma i cittadini chiedono...

Quinto di Treviso, 400mila euro per piazzale Indipendenza ma i cittadini chiedono altre opere

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Il Comune di Quinto di Treviso annuncia un intervento grazie alla “Strategia di sviluppo urbano sostenibile”

Ben 400mila euro per la riqualificazione dell’area di piazzale Indipendenza di Quinto di Treviso. A dare notizia dell’intervento in programma è il Comune, che è riuscito a ottenere i fondi necessari alla realizzazione dell’opera grazie alla Strategia di sviluppo urbano sostenibile portata avanti insieme ai Comune di Treviso, Carbonera, Ponzano Veneto, Preganziol, Villorba, Casier, Silea e Paese. Nei vari comuni coinvolti, questa collaborazione permetterà la realizzazione di diverse opere, riqualificazioni, realizzazioni di spazi verdi e servizi.

A Quinto di Treviso tocca proprio la riqualificazione di piazzale Indipendenza. “Gli interventi – spiegano gli amministratori – mirano a creare uno spazio “protetto” dell’ambito di accesso all’area naturalistica con un filtro visivo rispetto alla via di grande traffico, contestualmente con la piantumazione di alberi che andranno a formare una massa di passaggio e mediazione verso l’ampia area naturale boscata già presente. L’intervento prevede nuove piantumazioni in un’area di 300 mq”.

Silenzio dalla lista civica Per Quinto, che negli scorsi mesi aveva contestato l’immobilismo dell’amministrazione comunale, ora improvvisamente risvegliatasi dal torpore. A rincarare la dose sono stati tuttavia i cittadini, che sotto al post di presentazione dell’intervento non hanno tardato a commentare con durezza le scelte amministrative.

“Ma una pista ciclabile da Quinto a Zero Branco?”, scrive un utente. “Via Piave quando verrà sistemata? Le strisce pedonali non vengono fatte da due anni. Le telecamere di sorveglianza quando saranno installate? Nel Comune di Zero Branco ci sono anche nelle vie lontano dal centro”, sottolinea un altro, mentre negli scorsi mesi l’opposizione sottolineava anche l’esigenza di rimettere a posto la pista di atletica, la necessità di snellire il traffico sulla Noalese e di prestare maggior attenzione al verde pubblico, solo per citare alcune delle mancanze .

Le opere di cui si sente il bisogno nel territorio quintino, insomma, sembrano essere davvero numerose. Gli ultimi mesi di amministrazione Sartori prima delle elezioni hanno però preso il via: non resta che vedere che altre opere pubbliche potrebbero spuntare nella lista degli interventi in programma.

Gaia Zuccolotto

Le più lette