domenica, 3 Marzo 2024
 
HomeRodiginoProvincialeRovigo: in Provincia aggiornata la convenzione per l'uso dell'auto multiadattata per scuola...

Rovigo: in Provincia aggiornata la convenzione per l’uso dell’auto multiadattata per scuola guida

Tempo di lettura: 2 minuti circa

La Provincia di Rovigo ha aggiornato la convenzione per l’uso dell’auto inclusiva per percorsi di preguida per persone con disabilità

“Un nuovo ed importante passo avanti verso una mobilità più inclusiva” così commentano l’aggiornamento della convenzione sull’auto multiadattata il presidente della Provincia di Rovigo Enrico Ferrarese ed il consigliere provinciale Lorenzo Rizzato.
A spiegare nel dettaglio l’iniziativa è il consigliere Rizzato che l’ha seguita in prima persona: “Premetto, per chi non lo sapesse, che l’auto multiadattata è una particolare auto dotata di strumentazione che rende possibile la guida anche a coloro che convivono con una disabilità. Si tratta di un auto che in Polesine, a differenza di altri territori, è stata acquistata direttamente dalla Provincia, che la mette a disposizione di tutte le autoscuole per i corsi da esse offerti. Un importante servizio che porta ad una maggiore inclusività ed alla effettiva uguaglianza“.
Rizzato poi entra nei particolari dell’iniziativa: “In sostanza è necessario un aggiornamento di alcuni aspetti tecnici della convenzione che regola l’utilizzo di quest’auto, condivisi con la sezione provinciale di Anglat (associazione di volontariato che si occupa di questo settore). Un passo avanti importante perchè ci permette, dopo anni di assenza, di introdurre nuovamente le cosidette “preguide”, ovvero dei corsi per persone con disabilità che ancora non hanno il foglio rosa, ma che intanto potranno avere un primo approccio con l’auto e le sue strumentazioni speciali“.

Il Presidente della Provincia Ferrarese inoltre dichiara: “Costruire opportunità avendo attenzione a chi si trova nella situazione di misurarsi con maggiori ostacoli è un dovere di chi amministra oltre che un segno di civiltà. All’utilità del servizio si unisce un messaggio che parla della mitigazione e della rimozione di barriere eliminando distanze e differenze. Su questa linea l’Amministrazione Provinciale che ho l’onore di guidare sta continuando a produrre ogni sforzo possibile, perché credo sia il modo migliore per rappresentare la nostra comunità polesana, da sempre riconosciuta per la sua sensibilità“.

 
 
 

Le più lette